Vuoi la tua pubblicità qui?
03 Dicembre 2021

Pubblicato il

Roma, ok dalla Regione Lazio ai rifiuti nella Valle Galeria

di Redazione
Nulla osta della Giunta regionale per la "trasferenza", nello stesso giorno in cui Virginia Raggi incontrava la cittadinanza

Ufficializzata la "trasferenza" dei rifiuti nel sito Ama di Ponte Malnome nella Valle Galeria. Il 27 dicembre, infatti, la Regione Lazio ha concesso l'autorizzazione ad utilizzare l'impianto per "trasbordo con attività di scarico a terra e carico dinamico su bilico di un quantitativo di rifiuti urbani residui". Proprio nel giorno in cui la cittadinanza aveva incontrato la sindaca di Roma Virginia Raggi, la Giunta regionale ha dato il nulla osta per far passare a Ponte Malnome 300 tonnellate di rifiuti al giorno.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Roma, la Regione Lazio autorizza la trasferenza dei rifiuti nella Valle Galeria

Nel concedere l'autorizzazione, tuttavia, il titolare della direzione Politiche ambientali e ciclo dei rifiuti del Lazio ha precisato che "tali condizioni siano più gravose rispetto all'autorizzazione integrata ambientale rilasciata per altre attività". In passato l'impianto di Ponte Malnome sito dell'Ama veniva utilizzato per gestire i rifiuti ospedalieri.

Dalla Regione Lazio arriva l'ok alla trasferenza dei rifiuti di Roma nella Valle Galeria

L'utilizzo del sito della Valle Galeria, dopo l'incendio al Tmb Salario, rappresenta una soluzione per collocare la trasferenza e non per lo stoccaggio dei rifiuti. Ama ha anche spiegato che ogni sera l'area sarà libera di rifiuti e completamente ripulita con appositi lavaggi ad hoc. La municipalizzata ha inoltre rassicurato che l'impianto di Ponte Malnome verrà utilizzato al maso per sei mesi.

 

Leggi anche:

Roma, fischi per Virginia Raggi all'assemblea sulla Valle Galeria

Ponte Malnome, ecco dove passerà una parte dei rifiuti di Roma

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo