22 Luglio 2021

Pubblicato il

Roma, le novità sulle piste ciclabili in città

di Redazione

Si punta a realizzare 34 nuovi progetti nel triennio 2019-2021

Le piste ciclabili di via Nomentana e via Tuscolana saranno inaugurate entro l'estate. Nel corso del 2019, inoltre, si andrà a gara o si apriranno i cantieri per un’altra ventina di importanti percorsi dedicati alle bici. L’obiettivo è quello di realizzare 80 chilometri di piste ciclabili nel triennio 2019-2021: in tutto si tratta di 34 nuovi progetti, escluso il Grab (il Grande raccordo anulare delle biciclette). Prende forma quindi il "Piano Ciclabili" dell’Agenzia Roma Servizi per la Mobilità

Vuoi la tua pubblicità qui?

"Entro la fine dell’estate chiuderemo i cantieri sulla Tuscolana e sulla Nomentana – ha spiegato Linda Meleo, assessora alla Città in movimento – entro l’autunno partiranno nuovi cantieri: la pista da piazzale Ostiense al Circo Massimo passando per viale Aventino, la pista Milizie-Lepanto-lungotevere delle Armi passando per ponte Matteotti, quella da Testaccio a Porta Portese passando su ponte Sublicio con una biforcazione dallo stesso ponte su lungotevere Aventino fino alla Bocca della Verità". 

Tra i progetti ci sono anche due piste ciclabili che interesseranno la Tiburtina: la prima dal tunnel di Santa Bibiana a viale Regina Elena e la seconda da viale Regina Elena alla stazione Tiburtina. "Entro l’anno- ha aggiunto ancora Meleo – andranno a gara anche altri percorsi". Secondo il presidente vicario della commissione Mobilità del Campidoglio Pietro Calabrese, il percorso tra la Tiburtina e Santa Maria del soccorso "sarà pronto in 2 o 3 anni". "Con questo piano – ha sottolineato Calabrese – recuperiamo terreno sul fronte delle ciclabili dopo anni di ritardi".

 

Leggi anche:

Approvato il progetto per la ciclovia da Roma ad Assisi

Maltempo a Roma, allagata la pista ciclabile su via Tuscolana

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento