22 Giugno 2021

Pubblicato il

Roma, La Lega Nord entra per la prima volta in Campidoglio

di Redazione

Nasce ufficialmente in Assemblea Capitolina il Gruppo Consiliare del partito di Matteo Salvini

Per la prima volta nella storia la Lega entra in Campidoglio. Nasce infatti ufficialmente in Assemblea capitolina il gruppo consiliare che fa riferimento al partito di Matteo Salvini, presentato stamattina a Palazzo Senatorio proprio nella sala del Carroccio, che sarà formato dal consigliere comunale Maurizio Politi, fuoriuscito da Fdi nelle scorse settimane.

A presentare la novità sono stati, oltre allo stesso Politi, il coordinatore della Lega nel Lazio, Francesco Zicchieri, il sottosegretario Claudio Durigon e gli esponenti leghisti romani anch'essi ex Fdi locali Federico Iadicicco e Fabrizio Santori.

Il Campidoglio, ha spiegato quest'ultimo, è solo l'inizio, perché "nasceranno gruppi della Lega anche in altri sette Municipi di Roma, con un totale di 11 consiglieri".
Oggi, ha aggiunto Zicchieri, "lo spirito della Lega sbarca in Campidoglio. Parte una nuova stagione, proprio da qui: presto ci prenderemo quello che è nostro anche nella città di Roma". La Lega, ha detto, "è entrata nel tessuto sociale di Roma.

All'interno del progetto Lega c'è quello che noi per anni abbiamo sempre fatto e difeso, ci sono i territori. Il grande merito di Matteo Salvini è quello di aver portato la Lega ad essere un partito forte da Nord a Sud a difesa della storia, di quei valori della nostra storia, della nostra cultura e delle nostre tradizioni.

Vogliamo creare basi solide fondate sui valori della famiglia che nessuno può mettere in discussione, perché altrimenti si mette in discussione la nostra storia e soprattutto il futuro, poi ognuno è libero di amare e fare ciò che vuole, ma la famiglia non si discute. La lega racchiude una serie di valori sui quali ci siamo trovati". (Dire)

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento