08 Marzo 2021

Pubblicato il

Roma, dopo 20 anni un nuovo restauro per Piazza di Spagna

di Redazione

Ultimamente per l'azione sconsiderata di certi teppisti olandesi che ne hanno deturpato il simbolo, la Bracaccia del Bernini

Erano passati ben 20 anni dall'ultimo restauro di piazza di Spagna che dalla mattina del 7 ottobre è oggetto di nuovi interventi di rifacimento.

Chi nel mondo non conosce il gioiello urbano della Capitale, Piazza di Spagna? Famosa da sempre, ma ultimamente maltrattata per l'azione sconsiderata di certi teppisti olandesi che ne hanno deturpato il simbolo, la Bracaccia del Bernini, ovvero la fontana che troneggia proprio sotto la bianca scalinata, Piazza di Spagna è forse tra i siti più amati al mondo. Ogni giorno centinaia di turisti salgono e scendono dall'imponente scalinata che si affaccia su alcune delle boutique più prestigiose di Roma. E proprio grazie a un noto nome della moda, la maison Bulgari, sarà possibile rifare il look alla bella piazza.

La maison ha infatti offerto 1 milione e mezzo di euro per avviare i cantieri che, a onor del vero, sono stati appena aperti. Con questa cifra verranno non soltanto restaurati e riparati i danni inferti dai turbolenti tifosi, ma sarà anche realizzato un nuovo pianto di illuminazione e di videosorveglianza. Il cantiere è stato aperto in pompa magna davanti al primo cittadino e all'amministratore delegato della Bulgari, Jean Christophe Babin e all'assessore alla Cultura Giovanna Marinelli.

Intanto i turisti potranno comunque tirare un sospiro di sollievo perché l'apertura del cantiere non impedirà la visione della scalinata. Anzi, a partire da dicembre una delle due rampe sarà aperta all'interno del cantiere e darà quindi la possibilità di vedere sia la scalinata che la Barcaccia e via dei Condotti. Naturalmente non mancano le voci fuori dal coro e qualche cittadino non sembra essere troppo contento, soprattutto per il disagio che si pensa possa creare il cantiere e che quindi si chiede se non sarebbe stato più opportuno attendere la fine dell'Anno Santo.

Le repliche puntano sul fatto che se il cantiere offrirà la vista che promette, i disagi saranno ridotti al minimo. Intanto la Capitale continua ad attirare una gran mole di turisti, sia dall'estero che dall'Italia stessa. Vale quindi la pena mettere da parte qualche centinaio di euro, magari su conti online (maggiori info su http://www.contodeposito.org/conto-corrente-online.html), e andare a visitare la città eterna che in questi mesi è particolarmente suggestiva e ricca di eventi, anche perché quando i lavori di Piazza di Spagna giungeranno verso la fine, il cantiere non sarà più accessibile al pubblico.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento