06 Maggio 2021

Pubblicato il

Roma, controlli straordinari dei Carabinieri all’Esquilino

di Redazione

In totale 5 arresti e una denuncia. In manette due marocchini, un ivoriano, un romeno e un maliano

I Carabinieri della Compagnia Roma Piazza Dante hanno portato a termine un servizio straordinario di controllo nel popoloso e multietnico quartiere dell’Esquilino, per prevenire, e laddove necessario reprimere, eventuali forme di illegalità e degrado. L’operazione, svolta con la collaborazione dei Carabinieri del Comando Nucleo Antisofisticazione e Sanità, del Nucleo Ispettorato del Lavoro e del Nucleo Cinofili di Ponte Galeria, ha portato all’arresto di 5 persone e alla denuncia a piede libero di un cittadino straniero.

In particolare sono finiti in manette un 27enne cittadino della Costa d’Avorio sorpreso a cedere una dose di marijuana ad un giovane acquirente che è stato segnalato. A seguito della perquisizione il pusher è stato trovato in possesso di altri 20 g della stessa sostanza; poi è stata la volta di due cittadini marocchini, rispettivamente di 26 e 29 anni, sorpresi a cedere una dose di marijuana ad un acquirente anch’egli segnalato.

Un 28enne cittadino romeno, è stato arrestato dai Carabinieri, a seguito di controllo, da cui è emerso che a suo carico vi era una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Roma, per inottemperanza all’obbligo di presentazione alla P.G.; infine un cittadino del Mali di 24 anni, è stato sorpreso dopo aver rubato alcuni capi d’abbigliamento da un negozio.

La denuncia a piede libero, infine, ha riguardato un cittadino del Bangladesh di 34 anni,  titolare di un ristorante etnico ubicato in piazza dei Cinquecento. A seguito dell’ispezione dell’esercizio, eseguita insieme ai Carabinieri del N.A.S., l’uomo è stato deferito poiché trovato in possesso di alimenti in cattivo stato di conservazione, merce che è stata immediatamente sequestrata e distrutta.

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento