12 Maggio 2021

Pubblicato il

Roma. Carabiniere ucciso, Taradash: foto ragazzo bendato è omaggio a Salvini

di Redazione

La foto intanto ha fatto il giro del mondo. Usa: foto scioccante, è illegale

"La foto stile prigione di Putin o Cina comunista diffusa dall'interno della caserma dei Carabinieri di Roma, dove si ritrae bendato e ammanettato alla schiena il ragazzo indagato per l'omicidio del vicebrigadiere Cerciello Rega, è innanzitutto un messaggio politico. È un ringraziamento indirizzato a Salvini, Meloni, Trenta e a tutti i ministri ed esponenti politici che invocano ogni giorno e più volte al giorno tolleranza zero, punizioni esemplari, marcire in galera, mani libere, estromissione dei giudici 'buonisti' e cosi' via".

Lo dichiara Marco Taradash della segreteria di Più Europa. "È un allinearsi di una parte delle forze di polizia alle leggi e ai messaggi televisivi o social di un governo che dal suo insediamento ha tenacemente perseguito la trasformazione del sistema penale di matrice liberale in un meccanismo di repressione poliziesca al servizio del potere costituito.

Oltre a un incisivo intervento dei vertici delle forze dell'ordine, occorre ora e subito – e lo bisbigliamo con rispetto – un intervento di chi è stato eletto a garanzia della Costituzione e dei suoi equilibri", conclude Taradash. 

"A chi si lamenta della bendatura di un arrestato, ricordo che l'unica vittima per cui piangere è un uomo, un figlio, un marito di 35 anni, un Carabiniere, un servitore della Patria, morto in servizio per mano di gente che, se colpevole, merita solo la galera a vita. Lavorando. Punto".
Così il ministro dell'Interno Matteo Salvini, su Facebook. Il militare che ha bendato il giovane americano arrestato sarà trasferito, fanno sapere dall'Arma. L'immagine di Gabriel Natale-Hjorth,con gli occhi bendati, intanto ha fatto il giro del mondo, e la stampa americana definisce scioccante e illegale l'immagine diffusa sul web. (Dire)

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento