09 Maggio 2021

Pubblicato il

Roma, Atac è morta da un pezzo. Ormai siamo all’accanimento terapeutico

di Redazione

Per essere risanata la municipalizzata dovrebbe tagliare almeno duemila dipendenti, mentre sono 1500 le persone che ogni giorno non si presentano al lavoro

Un disastro annunciato. Il servizio offerto da Atac nella prima metà del 2019 è ben lontano dagli obiettivi previsti dal concordato. Di cosa si tratta? Del piano approvato dal Tribunale per evitare il fallimento della municipalizzata che prevedeva un numero di chilometri da percorrere che in realtà sono stati inferiori alla cifra richiesta dal documento. A rivelarlo i dati contenuti nei rapporti di servizio mensili di Atac nella prima metà del 2019, elaborati dal blogger Mercurio Viaggiatore. 

E c’è già la certezza matematica che Atac fallirà l’obiettivo principale, che è quello sul servizio svolto dagli autobus, ma dovrà alzare bandiera bianca anche sui tram, filobus, Metro B e Metro C.

Atac, per essere risanata e diventare più efficiente – scrive "Il Foglio" –  dovrebbe tagliare almeno 1500-2000 dipendenti. Per non parlare del numero delle persone, 1500 che ogni giorno non si presentano al lavoro, portando il tasso di assenteismo sopra al 12 per cento. C'è di più: la municipalizzata perde due milioni di euro al giorno e nello stesso tempo avrebbe bisogno di un nuovo parco macchine. Un disastro senza soluzione. 

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento