18 Ottobre 2021

Pubblicato il

Riunione Banca d’Italia, auto blu intasano via Nazionale

di Redazione
Le foto e il video dell'agenzia DIRE: auto blu dei banchieri su preferenziale e marciapiedi

Le foto sono dell’agenzia DIRE, e ritraggono una situazione preoccupante: marciapiedi bloccati, corsie preferenziali ostruite, traffico in tilt. Succede in via Nazionale, perché i banchieri, i politici e le autorità istituzionali non hanno pietà: “per arrivare comodi comodi (in via Nazionale, ndr) e partecipare all'assemblea della Banca d'Italia, trasformano per qualche ora la via che va da piazza della Repubblica a largo Magnanapoli in un esclusivo parcheggio per auto blu” – scrive Antonio Bravetti, per l’agenzia.

Insomma, la storia si ripete, come nel lontano 2010, quando un fatto simile si verificò. E così, via Nazionale, per qualche ora, diventa un parcheggio a cielo aperto. Un parcheggio esclusivo, sia chiaro. Non accessibile a tutti, è ovvio. “Con buona pace di chi stamattina deve transitarci – si legge ancora – Per i pedoni, per esempio, è un'avventura durissima: non solo sono costretti a dribblare le invadenti vetture parcheggiate sui marciapiedi, devono anche attraversare i gas di scarico che alcune vetture producono perché accese e pronte ad accogliere il passeggero ben refrigerate. Chi prende l'autobus, invece, deve essere pronto a uno scatto olimpico: con le preferenziali ostruite dalle auto blu nessuno sa dove può fermare e aprire le porte il bus. Mentre si avvicina alla fermata, i passeggeri in attesa oscillano sui piedi, spostando il peso da una parte all'altra, pronti a far leva sulla gamba giusta e piazzare lo scatto vincente verso il 60 o il 40”.

Anche su via Mazzarino, secondo le testimonianze video e fotografiche, ci sono altre auto blu, ad intasare la viabilità e la circolazione, anche pedonale.

“Il clou inizia a mezzogiorno – racconta ancora Bravetti – quando per una mezz'ora il fiume delle autorità si riversa fuori da palazzo Koch: la via è invasa da carrozzerie straniere (Audi, Mercedes, Bmw, una rarissima Alfa Romeo): gli autisti si lanciano verso i passeggeri e volano via verso Termini o piazza Venezia. Per loro via Nazionale non ha preferenziali: bianche o gialle le strisce son tutte uguali. Qualche macchina però torna indietro senza passeggero e parcheggia di nuovo sul marciapiede del Piccolo Eliseo. ‘Vanno a fare l'aperitivo – spiega un autista senza imbarazzo  – m’hanno detto di aspettare qui’. Tanto il tassametro non scade mai”.

Qui, anche il video di via Nazionale trasformata in parcheggio.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo