Riposizionata targa simbolica alla memoria di Zicchieri

1

Ripristinata, questa mattina, la targa in memoria di Mario Zicchieri, diciassettenne missino freddato nel 1975 dalle Brigate Rosse. La targa, sita in piazza dei Condottieri, danneggiata nottetempo “dal vile e infame gesto dei soliti idioti”  – come hanno commentato i rappresentanti di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale e Gioventù Nazionale, il movimento giovanile dello stesso partito, presenti sul posto – è stata tempestivamente sostituita dagli stessi con un'insegna provvisoria e simbolica. 

“Auspichiamo che Roma Capitale si attivi subito per restituire a Mario la sua targa originale e, inoltre, che atti simili non abbiano più a ripetersi”  – ha dichiarato Andrea De Priamo, portavoce della Costituente romana di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale.

Hanno preso parte alla cerimonia, durante la quale è stata apposta la targa provvisoria con il tricolore, anche Fabrizio Ghera e Daniele Rinaldi, capigruppo di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale, rispettivamente, in Campidoglio e nel Municipio V.