06 Maggio 2021

Pubblicato il

Pussy Riot all’assalto del Campidoglio

di Redazione

Un flash mob in Campidoglio al grido di "Russia Libera"

"Russia Libera". Questo il grido del collettivo Pussy Riot che ha messo in scena un flash mob in Campidoglio. Durante la dimostrazione sono stati esposti cartelli con le scritte: 'Liberi si nasce e si muore', 'Revolution', 'Hip hop', 'Dance', 'Freedom', 'Listen to your heart'. Il tutto con i famosi passamontagna colorati che hanno reso celebre a livello internazionale il collettivo punk rock femminista russo.

L'iniziativa, organizzata dal gruppo SEL capitolino e da Blue Desk, è stata messa in atto in occasione della presentazione di oggi in Campidoglio in anteprima nazionale del docufilm 'Pussy vs Putin', realizzata da Taisya Krougovykh e Vasily Bogatov per raccontare il gruppo dall'interno: le origini, le prove, le registrazioni e i concerti, fino alle accuse, gli arresti, la condanna di tre delle loro esponenti. Dopo la conferenza stampa e la proiezione di stamattina – presenti il capogruppo di SEL, Gianluca Peciola, la consigliera SEl, Imma Battaglia, il vicesindaco Luigi Nieri e il vicepresidente della Regione Lazio, Massimiliano Smeriglio – il film sarà nuovamente proposto stasera alle 21 alla Casa del cinema.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento