Vuoi la tua pubblicità qui?
18 Agosto 2022

Pubblicato il

Lo sapevate che

Pulizie di primavera: ecco come organizzarsi

di Redazione
Prima di iniziare le pulizie di primavera, dovete accertarvi di avere tutto ciò di cui potreste avere bisogno
Pulizia dei vetri

Dedicarsi alle cosiddette pulizie di primavera, si sa, è fondamentale ma è anche molto impegnativo. Per questo, nonostante la stagione sia iniziata da tempo continuate a rimandare per mancanza di tempo, ma adesso è arrivato il momento di rimboccarsi le maniche e mettersi all’opera. Per riuscire a fare tutto in poco tempo, è fondamentale organizzare bene i lavori e magari trovare qualcuno che vi possa dare una mano. Potreste provare chiedere a qualche amico o ai parenti più disponibili, ma se proprio non trovate nessuno, non vi scoraggiate e rivolgetevi a dei professionisti operanti nella città in cui vi trovate, come ad un’impresa pulizie a Roma o in altre città italiane. Questa soluzione vi consentirà di delegare tutto il lavoro di pulizia, ossia quello più faticoso e impegnativo, ad altri, così da non dover perdere troppo tempo e da essere certi dei risultati ottenuti.

Organizzare le pulizie di primavera: il piano di lavoro

Se si opta per effettuare la pulizia in autonomia, per organizzare il tutto al meglio, stabilite un piano di lavoro che vi consenta di suddividere tutto quello che c’è da fare in giorni e orari prestabiliti, nonché tra le varie persone che vi aiuteranno. In questa fase dovrete attribuire delle priorità alle mansioni più urgenti e potrete decidere la successione delle stanze. Ricordatevi che è preferibile sistemare e pulire da cima a fondo una stanza alla volta piuttosto che tutti i locali contemporaneamente.

Assicurarsi di avere tutto l’occorrente a disposizione

Prima di iniziare a pulire, dovete accertarvi di avere tutto ciò di cui potreste avere bisogno. Per prima cosa, valutate quali tipi di superfici dovrete trattare e igienizzare, quindi verificate se disponete dei detergenti idonei. Vetri, legno, moquette, ceramica, acciaio inox, tappezzerie, ogni materiale dovrebbe essere trattato con prodotti specifici, così da non rovinarsi e da tornare come nuove. In alternativa, se non avete tempo di cercare i prodotti idonei o se desiderate spendere meno, potreste affidarvi ai detergenti multi superficie, verificando sempre con attenzione le modalità d’uso e i materiali trattabili.

Oltre ai detersivi e ai prodotti specifici, dovrete tenere a portata di mano spugne, panni, spazzole e, per pulire vetri e finestre, della carta di giornale.

Nel caso in cui aveste intenzione di utilizzare scope elettriche, aspirapolvere per materassi, lavapavimenti o altri dispositivi ricaricabili e senza fili, ricordatevi di metterli sotto carica qualche ora prima, così da non trovarvi a metà lavoro con un dispositivo scarico e inutilizzabile.

Pulizie di primavera: da dove cominciare

Per riassettare e pulire a fondo la vostra abitazione, dovrete innanzitutto sbarazzarvi del superfluo. Gettate via indumenti e oggetti rotti o inutilizzabili e mettete da parte tutto ciò che non utilizzate più e che potreste vendere o regalare.

Fatto questo, sgombrate il pavimento della prima stanza di cui volete occuparvi, mettete a lavare tende e tessuti, quindi incominciate a eliminare la polvere partendo dalle superfici più elevate. Tolta la polvere, potrete igienizzare le superfici, lasciando il pavimento per ultimo.

Per una pulizia profonda, ricordatevi di spostare i mobili e igienizzare anche gli angoli più nascosti della casa.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo