29 Luglio 2021

Pubblicato il

Primo casting Premio Eleonora Lavore vinto da Giorgia Proietti

di Redazione

La cantautrice Joy che ha cantato il suo inedito “Un equivoco”. Giorgia Proietti in arte Joy, ha diciotto anni, fisico da modella, arriva da  Roma

Sembrava un mini Sanremo Giovani al Teatro Porta Portese a Roma, come preludio del primo Casting del Premio Eleonora Lavore 2016. I magnifici 7 bravissimi cantanti che si sono confrontati su vari stili. Alla conduzione una delle coppie più collaudate sul panorama musicale festivaliero italiano: Angelo Martini e la bellissima Pamela Olivieri con una grande esperienza sulla musica pop avendo tra l’altro intervistato Star internazionali, quali Daddy Yankee, J. Alvarez, Tego Calderon, ed ha poi decretato la vincitrice simbolica  della serata premiata come Number One, la cantautrice Joy che ha cantato il suo inedito “Un equivoco”. Giorgia Proietti in arte Joy, ha diciotto anni, fisico da modella, arriva da  Roma, studia piano e canto, e sogna un duetto con Alicia Keys. Emozionante inizio della serata che in un  Clip dedicato al grande David Bowie ha commosso i presenti ammirando il ritratto esposto e trasportati dalle parole del pittore Daniele Pacchiarotti che ha raccontato del Duca Bianco delle sue musiche nel film Noi Ragazzi dello zoo di berlino tratto dal romanzo di Christiane F., sul tema suoi problemi dei giovani sulla droga, e ancora  sull’aneddoto particolare della cantante, Amanda Lear è stata la musa ispiratrice di David Bowie.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Fantastica la performance del rumorista Ivano Trau, che ha incantato tutti con il treno ed introducendo con l’elicottero la passerella finale dei cantanti: la rapper Dober Girl con il suo inedito “Street Life”, un bel pezzo, prossimamente sarà nel film di J-Ax, Fedez, Briga,  la grande intensità vocale del  giovanissimo Giordano Petronilli, DJ di talento e cantante con un pezzo di Tiziano Ferro “Non me lo so spiegare”, e poi , la giovane Greta con Est Ceque Tu Naimes, Francesca Petrungaro un omaggio ad Emma, Emiliano Valverde da The Voice, ed il cantautore Giordano Mizzoni con Gattaccio. Ospite d’eccezione e direttrice artistica onoraria Diana Fillo che ha cantato il suo inedito Belello Balla Balla con me, scritta da Lanfranco Giasanti, il camaleontico Frank Amore con il suo inedito “La fine di un amore” dallo stile vocale inconfondibile, ricordando il suo Tribute to special Women. Tra i piccoli ospiti invitati in fenomeno Daniele Butera chr ha cantato un pezzo suo idolo Freddie Mercury, Martina Butera con un brano di Cascada, e la virtuosa Eleonora de Angelis con  I Wanna love you forever di Jessica Simpson, con l’applauso degli ospiti: Francesco Ruis direttore artistico del Inter Mare Hotel di Torvaianica che vorrebbe ospitare un casting del festival Eleonora Lavore, Paolo Moretti di Festival Art, il compositore Patrizio Moroni, il Prof. Enrico Fidotti primario del San Camillo amante della canzone internazionale, il regista e compositore Domenico Briguglio, la cantante lirica danese Anne Brigitte May, il fotografo di Alta Moda Giacomo Prestigiacomo  ed il Maestro Direttore D’orchestra Fabio Torregrossa, che ha ricordato la sua collaborazione con il grande Franco Califano e l’importanza dei festival una grande palestra per i cantanti, fotografati da Antonello Martone per le riprese video di Raffaele Campione, con la regia musicale di Francesca Foglietta. I presentatori Martini ed Olivieri hanno ricordato che il 16 Febbraio uscirà un articolo su Tv Sorrisi e Canzoni, in concomitanza con il Festival di Saremo, che promoziona il Concorso “Premio Eleonora Lavore 2016, organizzato dal M° Giuseppe Lavore, che in soli due anni ha sbancato tutte le aspettative.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento