11 Aprile 2021

Pubblicato il

Piper Club di Roma, 50 anni e non dimostrarli

di Adriano Di Benedetto

Grande festa ieri sera al Piper di via Tagliamento per i suoi 50 anni

Il Piper Club di Roma nasce il 17 Febbraio 1965, subito viene battezzato il tempio del Beat Italiano.

In questo locale sono nati miti come Patty Pravo, Renato Zero e Loredana Bertè, Mal dei Primitives. Qui sono passati i Pink Floyd, i Genesis, i Nirvana, David Bowie.

Un locale che faceva tendenza: era nato un modo nuovo di vivere le notti romane. Il Piper di via Tagliamento, locale incastonato tra il quartiere Trieste e il Coppedè, nato dall’idea geniale di Giancarlo Bornigia, Alberigo Crocetta e Pucci Tornielli, forse all'epoca ignari di quel che, poi, sarebbe diventato quello scantinato ancora spoglio.

Infatti, negli anni, il Piper ha incontrato artisti come The Rokes, Equipe 84, New Dada, I Delfini, i Bad Boys, Caterina Caselli, Procol Harum, i Birds, Rocky Roberts, New Trolls, Le Orme, i Pooh, Sly and the Family Stone, Lionel Hmpton, Duke Ellington e tantissimi altri.

Il Piper, quest'anno, compie 50 anni, e per l'occasione la direzione musicale della serata è stata affidata ad Alberto Laurenti che con i suoi Rumba de Mar ha fatto divertire tutti gli intervenuti. Per l’occasione sul palco si è fatto accompagnare da un’orchestra di nove elementi ribattezzata ad hoc Piper Beat Band.

Lo spettacolo ha riproposto i pezzi più belli del repertorio musicale degli anni Sessanta e Settanta, facendo rivivere i meno giovani quelle notti vissute tra migliaia di giovani. Tanti cantanti giovani si sono alternati sul palco guidati dalla maestria di Alberto Laurenti, una cosa è mancata, i personaggi che hanno creato fama a questo locale.

Giovani e meno giovani hanno affollato sia il palco che la platea. Per non parlare della galleria, dove tutti ballavano con le musiche degli anni Sessanta e Settanta.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento