29 Settembre 2021

Pubblicato il

Peteco Carabajal “Chakarera” Teatro Parioli Peppino De Filippo

di Redazione
Udienza pubblica dal suo ammiratore d’eccezione PAPA FRANCESCO

Mercoledì 18 maggio al Teatro Parioli Peppino De Filippo,un evento straordinario: il concerto del più grande interprete della tradizione folkrorica “chakarera”  Argentina, Peteco Carabajal. CHAKARERA è un progetto artistico musicale che mira alla diffusione del genere folklorico “chakarera” come patrimonio culturale immateriale della Repubblica Argentina, con la particolarità di essere promosso dal massimo esponente di questo genere folklorico, PETECO CARABAJAL. Accanto a lui sul palco, la meravigliosa voce Sudamericana di ANABELLA ZOCH e la partecipazione speciale di HOMERO CARABAJAL, il talentuoso cantante, compositore e poli-strumentalista figlio di Peteco Carabajal, che porta nel sangue la “LEGGENDA CARABAJAL”. Ospiti del concerto: JAVIER GIROTTO e il bandoneonista MARIANO NAVONE .

La tournée europea “CHAKARERA – PETECO CARABAJAL IN CONCERTO” non prevedeva una data italiana ma in occasione dell’invito in udienza pubblica dal suo ammiratore d’eccezione PAPA FRANCESCO, l’Ambasciata Argentina insieme al Centro Culturale Artemia si sono attivati per dare la possibilità al pubblico italiano, amante della buona musica argentina e latinoamericana, di avere il privilegio di assistere ad un evento unico e irripetibile.

Direzione artistica dell’evento: Maria Paola Canepa CENTRO CULTURALE ARTEMIA, Tournèe europea “CHAKARERA – PETECO CARABAJAL IN CONCERTO”: Madrid, Granada, Almeria (festival internazionale di tango), Valencia, Barcellona, Halberton – UK, Vienna, Monaco di Baviera, Parigi, Amsterdam, Copenaghen.

Vuoi la tua pubblicità qui?

PETECO CARABAJAL. Peteco Carabajal è un il più importante artista popolare della musica folklorica argentina ed uno dei più importanti artisti latinoamericani. Nato a Santiago del Estero – Argentina, all’interno dell’emblematiche famiglia “CARABAJAL”.Sinonimo di CHACARERA e FOLKLORE, Peteco, oltre ad essere uno dei più importanti autori di canzoni, è un poli-strumentalista autodidatta. Suona infatti: chitarra, basso, violino “sachero”, charango, bombo “leguero” e quena. E’ stato invitato a suonare in produzioni discografiche e ad accompagnare in diverse tournée artisti del calibro di MERCEDES SOSA, JAIRO, VICTOR HEREDIA e LEON GIECO. Le sue canzoni “La estrella azul”, “Las manos de mi madre”, “La mazamorra” e “El Puente Carretero” sono oggi dei veri e propri classici della musica latinoamericana.

ANABELA ZOCH, una meravigliosa voce Sudamericana. Nata a San Nicolas – Argentina. E’ una cantante e autrice che ha vissuto a Siviglia – Spagna durante 10 anni e ritornando in patria conobbe Peteco Carabajal. Incide un disco che percorre la sua opera e inizia a comporre insieme a lui, trasformandosi in una delle più popolari autrici femminili dell’attualità. In questo progetto canterà e suonerà folklore e tango insieme a Peteco Carabajal.

HOMERO CARABAJAL, figlio di Peteco Carabajal, Homero è un giovane cantante e autore e poli-strumentalista come suo padre, infatti suona la chitarra, il basso, le percussioni, il charango e il pianoforte. Porta nel sangue “LA LEGGENDA DELLA FAMOSA FAMIGLIA CARABAJAL”

Cos’è la Chacarera? La chacarera è un genere musicale e una danza tradizionale argentina, originaria della regione Santiago del Estero. Questa danza ha una chiara influenza africana nota nel ritmo agile e soprattutto nell’impronta data dalle percussioni dello strumento chiamato “bombo leguero”. Nata nei secoli XVIII e XIX quando il 70% della popolazione di Santiago del Estero era afro-argentina. Durante gli anni ’60, tra altri artisti dell’epoca, la famiglia CARABAJAL (che ha tra i suoi componenti molte generazioni di musicisti e cantanti) ha contribuito alla diffusione di questo genere in tutta Americalatina.

Perché Chacarera con la K? “Chakarera” è il nome di questo genere in lingua “Quichua”. I Quichua era il popolo originario che abitava nella zona di Cuzco durante la conquista spagnola del territorio che oggi appartiene al Perù. Oggi s’identificano come “popoli Quichua” i discendenti di quella etnia indigena e quindi esistono popolazioni Quichua in Perù, Equador, Colombia, Bolivia, Cile e Argentina. Era anche la lingua ufficiale del periodo dell’Impero Incaico. Nella regione argentina di Santiago del Estero, la lingua Quichua è parlata da oltre 160 mila abitanti ed esiste un vasto repertorio musicale folklorico di genere “Chacarera” e “Gato” cantato in questa lingua.Il “Quichua Santiaghegno” è divenuto un movimento che cerca di recuperare, preservare e diffondere le radici culturali di una regione unica e ricca di storia secolare.

Teatro Parioli Peppino De Filippo  Via Giosuè Borsi 20, 00197 – Roma

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo