01 Agosto 2021

Pubblicato il

Paolo Damiani in concerto alla Casa del Jazz

di Redazione

Se ha ragione John Blacking quando sostiene che tutta la musica è musica popolare

Giovedì 24 marzo alla Casa del Jazz a Roma, il  concerto di Paolo Damiani, Clssiche Musiche Leggere, “Around S. Cecilia” con Danilo Rea pianoforte, Rosario Giuliani sax, Giacomo Tantillo tromba, Fabio Zeppetella e Luigi Masciari chitarre, Alessandro Paternesi batteria, Ludovica Manzo voce, Min Ji Kim soprano lirico, Paolo Damiani violoncello, contrabbasso e musiche.

Se ha ragione John Blacking quando sostiene che tutta la musica è musica popolare, allora ogni insieme di suoni potrebbe trasformarsi in Canzone, forma nobile peraltro presente in tutti i generi musicali, come dimostrano Mozart, De André, Gershwin, Luciano Berio, Beatles e Danilo Rea. In questo nuovo progetto di Paolo Damiani, compositore e Direttore del Dipartimento Jazz del Conservatorio S. Cecilia, Classico, Leggero e Jazz convivono felicemente, dimostrando l'inconsistenza di certe etichette, buone tutt'al più nei negozi di dischi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Le melodie di Mozart, Rodrigo, Gershwin, Corelli e Mussorgsky si incontrano con i temi di Damiani, in un poetico affresco di 'felici confusioni' esaltato dalle qualità liriche dei superbi solisti qui coinvolti, molti dei quali docenti di jazz presso il Conservatorio di Roma.

Due strumenti a fiato, due chitarre e due voci esplorano in modo originale la poetica del Doppio, un fil rouge sempre presente nell'opera di Paolo Damiani, ricca di temi seducenti ma anche di frammenti rubati e smarrite incertezze, fughe dal solco ed evasioni. Il tutto nel segno della leggerezza ( la sottrazione di peso di Calvino, la sua 'ricerca di leggerezza come reazione al peso di vivere') e dell'ironica erranza : 'errori' che ti conducono altrove, finalmente.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento