Vuoi la tua pubblicità qui?
03 Dicembre 2021

Pubblicato il

Oscar

Oscar, “È stata la mano di Dio” di Paolo Sorrentino rappresenterà l’Italia

di Lorenzo Villanetti
"È il mio film più importante e doloroso e sono felice che tutto questo dolore oggi sia approdato alla gioia", rivela il regista
Paolo Sorrentino
Paolo Sorrentino

“È stata la mano di Dio”, il film di Paolo Sorrentino, rappresenterà l’Italia agli Oscar nella selezione per il miglior film internazionale. La decisione è arrivata dalla commissione di selezione, istituita presso l’Anica, su richiesta dell’Academy. Le nomination saranno annunciate l’8 febbraio 2022. La consegna degli Oscar invece, avverrà a Los Angeles il 27 marzo con annessa cerimonia.

Il film di Sorrentino era stato mostrato in anteprima mondiale alla Mostra del cinema di Venezia, in cui ha vinto il Gran Premio della Giuria e il Premio Mastroianni al protagonista Filippo Scotti. “È stata la mano di Dio” inoltre uscirà su Netflix il 15 dicembre, mentre in cinema selezionati il 24 novembre.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La trama

Il film diretto da Paolo Sorrentino, è ambientato negli anni Ottanta a Napoli. Racconta la storia di Fabio, noto come Fabietto. Il ragazzo vivrà un sogno vero e proprio quando giungerà a Napoli il “Dio del calcio” Diego Armando Maradona. Questa gioia però sarà accompagnata da una tragedia familiare inaspettata, che sconvolgerà la vita di Fabio. Nel cast presenti Toni Servillo e Teresa Saponangelo, i suoi genitori, e poi Luisa Ranieri, Renato Carpentieri, Massimiliano Gallo, Biagio Manna, Enzo Decaro.

Le parole di Sorrentino

Come riportato da Il Messaggero, il regista Paolo Sorrentino ha rivelato dopo la notizia della scelta del suo film per rappresentare l’Italia agli Oscar: “‘È stata la mano di Dio’ è il mio film più importante e doloroso e sono felice che tutto questo dolore oggi sia approdato alla gioia. Quello di oggi è solo il primo passo e il bello di questa gara è che l’unica competizione al mondo in cui arrivare già tra i primi cinque è una vittoria. Sono felice che il film sia stato selezionato. Ringrazio di cuore la commissione dell’Anica, che ha scelto il mio tra tanti bei film. Ringrazio The Apartment, Fremantle e Netflix per avermi sostenuto. Viva il cinema italiano!”.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo