Vuoi la tua pubblicità qui?
25 Ottobre 2020

Pubblicato il

La Legge è uguale per tutti

Occupazioni destra punite, sinistra tollerate. Discrimine inaccettabile per Fdi

di Redazione

Atti di abusivismo di destra o di sinistra, la legge dovrebbe essere uguale per tutti, senza discrimini politici

occupazioni destra punite
Stabile occupato, sede storica Casapound a Roma

È in atto a Roma una vera e propria persecuzione politica che vedrebbe le occupazioni abusive di destra punite, mentre tenderebbe a chiudere un occhio verso le occupazioni di sinistra. “Di fronte alle decisioni prese nei confronti dell’organizzazione Casapound e alle scomposte reazioni di giubilo del sindaco di Roma e dei rappresentanti del M5S ricordo a me stesso che la legge italiana dichiara illegale ogni occupazione abusiva.

E per quanto si possano avere conclamate convinzioni politico/ideologiche la legge è uguale per tutti e va applicata con metodologie equivalenti a tutti i cittadini italiani, qualunque sia l’orientamento politico, culturale o religioso.

Occupazioni abusive di sinistra nella Capitale

Il fatto che a Roma esistano da decenni occupazioni abusive di centri sociali, casali, scuole e palazzi. Il fatto che la Procura della Repubblica avesse denunciato traffici illeciti che coinvolgevano note organizzazioni della sinistra.

Tutto ciò avrebbe imposto sgomberi immediati a sinistra, anche a salvaguardia di quelle famiglie taglieggiate dagli organizzatori che chiedevano canoni di locazione come se l’immobile gli appartenesse.

Abbiamo già visto la signora sindaco Raggi immortalarsi a Colle Oppio, come di fronte a Casapound in occasione della rimozione di una scritta in basso rilievo, un comportamento provocatorio degno della peggiore feccia gruppettara.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Mai nessun esponente del Pci è stato così violento da farsi beffa dei Movimenti di destra.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Chi decide di rappresentare i romani al massimo vertice è tenuto a rispettarne tutte le sensibilità, senza lasciarsi andare a reazioni unilaterali, puerili e offensive.

È in atto a Roma una vera e propria persecuzione politica che vede tollerate tutte le occupazioni abusive di sinistra e punite quelle che di sinistra non sono.

Questo strabismo discriminatorio è inaccettabile”. È quanto dichiara il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia.

Sgombero Casapound “discriminazione politica”

“Questo rigore solo contro Casapound sa tanto di discriminazione politica. Raggi pratica la prassi dei due pesi e due misure a svantaggio dell’occupazione di via Napoleone III per nascondere il nulla di fatto per l’emergenza casa. Perché le occupazioni di destra sono punite, al contrario delle occupazioni abusive di sinistra?

Ci aspettiamo quanto prima che il Sindaco dia il via libera anche allo sgombero dei 23 stabili occupati a Roma, elencati nella lista redatta dalla Prefettura nel luglio 2019, in molti dei quali regna la illegalità giudiziaria, fiscale e mancano le condizioni igieniche e sanitarie basilari.

Sappiamo bene che dietro questo accanimento ideologico, c’è il patetico tentativo di recuperare consensi e alleati a Sinistra, in vista di una ipotetica ricandidatura che certamente non merita.

Occupazioni di destra punite, di sinistra tollerate

Da brava Cinque Stelle per restare sulla poltrona del potere a tutti i costi non si è fatta scrupolo di colpire famiglie italiane in condizioni disagiate. Famiglie che attraversano una crisi economica, forse la peggiore dal dopoguerra ad oggi. Con l’arroganza di chi non intende applicare la massima democratica universale che la Legge è Uguale per Tutti.

Una presa di posizione in contrasto con i valori istituzionali della carica di primo cittadino della Capitale”. Così in un comunicato i consiglieri regionali del Lazio di Fratelli d’Italia, Fabrizio Ghera capogruppo e Giancarlo Righini, presidente del Comitato di Controllo Contabile.

Roma, primato insediamenti abusivi in Italia

“Il tema degli sgomberi degli immobili abusivi nella Capitale è molto più serio degli spot lanciati dal sindaco Raggi. La città avrà vinto quando anche l’ultimo edificio occupato senza titolo sarà finalmente liberato. Serve un piano volto a riportare la legalità nei troppi immobili occupati nella Capitale, come chiediamo da tempo anche attraverso delle mie interrogazioni parlamentari.

Roma vanta il primato di insediamenti abusivi in Italia: si tratta di vere e proprie ‘zone franche’, sacche di illegalità a detrimento di interi quartieri e della sicurezza dei cittadini. O il Sindaco si intesta una profonda opera di ripristino della legalità in maniera complessiva o siamo nel campo delle mere suggestioni da anno elettorale.

Vuoi la tua pubblicità qui?

L’ennesima presa in giro per i romani”. Cosi’ in un comunicato la deputata di Forza Italia Annagrazia Calabria.

Di Stefano (Casapound): Pronti a fare ricorso

“Al momento non abbiamo ricevuto nessuna comunicazione. Quando arriverà il sequestro faremo ricorso. Con questa operazione si vuole portare Casapound in cima alla lista degli immobili da sgomberare”. Così Simone Di Stefano, leader di Casapound, nel corso della conferenza stampa sotto al palazzo occupato di via Napoleone III. (Ago/ Dire) (Comunicati/Dire) 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento