12 Maggio 2021

Pubblicato il

Roma, occupazioni abusive al Casilino e San Basilio: 3 arresti

di Redazione

Minacce e aggressioni ai poliziotti intervenuti su segnalazione presso le abitazioni occupate abusivamente

Tre in tutto le persone arrestate dalla Polizia, due italiani e un senegalese, a seguito di aggressioni e ferimenti ai danni degli agenti, intervenuti dopo aver ricevuto la segnalazione di occupazioni abusive.

Siamo al Casilino, in via Lallo Fraschetti. Gli agenti, su segnalazione, raggiungono l’abitazione privata, la cui porta d’ingresso era stata forzata. All’interno dell’appartamento, tre ragazze di cui due minorenni. La donna, 21enne, originaria di Palmi, ha detto di aver occupato l’appartamento quella mattina, e che le due ragazze vivevano con lei perché i genitori delle stesse non potevano occuparsene. I poliziotti dapprima avrebbero tentato di convincere le giovani a lasciare l’appartamento volontariamente. Le tre ragazze, però, secondo quanto riferiscono gli agenti, avrebbero iniziato a inveire contro di loro e minacciarli fino ad un’aggressione fisica, supportate dall’arrivo di un 23enne romano, con altri due minori familiari della donna. Sul volto di un poliziotto, sembra sia stato spruzzato persino un insetticida. La trattativa è durata a lungo, ma alla fine l’abitazione è stata lasciata. A quel punto, la donna di Palmi e il 23enne romano sono stati arrestati dalla Polizia per il reato di violazione di domicilio aggravata e resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale, mentre le due minori che avevano aggredito fisicamente gli agenti sono state denunciate.

Dal Casilino ci spostiamo a San Basilio. Un 29enne, originario del Senegal ha cercato di insediarsi in un edificio abbandonato e pericolante di via della Martora. Di nuovo, l’arrivo dei poliziotti ha spaventato l’uomo che avrebbe iniziato minacciare i poliziotti. Ne sarebbe seguita una colluttazione e uno degli agenti è rimasto ferito. Alla fine, l’uomo è sato bloccato e trasferito in commissariato per ulteriori accertamenti, in seguito ai quali sono scattate le manette per i reati di resistenza minacce e lesioni a pubblico ufficiale, nonchè violazione di domicilio.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento