25 Luglio 2021

Pubblicato il

“No adozioni gay”, manifesti sulla sede di Gay Center a Roma

di Redazione

Manifesti apparsi nella notte a firma di Azione Frontale. La denuncia del portavoce di Gay Center

No alle adozioni gay’ e ‘Le adozioni sono un diritto dei bambini, non degli adulti’. Così recitano alcuni manifesti affissi nella notte sulla sede del Gay Center di Testaccio, a firma di Azione Frontale.

Vuoi la tua pubblicità qui?

A denunciare l’accaduto, il portavoce di Gay Center, Fabrizio Marrazzo. “Stiamo sporgendo denuncia contro Azione Frontale – spiega Fabrizio Marrazzo – E chiediamo al Comune di rimuovere i manifesti dai nostri uffici dove ha sede anche il numero verde anti omofobia Gay Help Line”. Marrazzo definisce questo gesto “un’aggressione” che però “non ci fa paura e non fa venire meno il nostro impegno nel rivendicare i diritti delle persone lesbiche, gay e trans”.

“Questo tipo di azioni vogliono essere una forma di intimidazione diretta a chi come noi si batte per il riconoscimento dei diritti civili – continua Marrazzo – Ma forse sono anche frutto di un dibattito esasperato portato avanti da gruppi e forze politiche che vogliono creare un nemico, i gay e le associazioni omosessuali. Una vera istigazione all’odio fatta di attacchi contro quella che molti politici, in Parlamento o nel Comune di Roma chiamano la cultura del gender o la lobby gay”.

Dopo aver manifestato la volontà di far partire una campagna per supportare le coppie gay con figli – “anche dopo l’annuncio del sindaco Marino di voler trascrivere l’atto di nascita dei figli delle coppie omosessuali adottati e riconosciuti all’estero”, spiega Marrazzo – il portavoce di Gay Center rilancia un appello al Governo chiedendo di approvare in fretta una legge contro l’omofobia.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento