Vuoi la tua pubblicità qui?
29 Gennaio 2023

Pubblicato il

L'episodio

Napoli, infilza una chiave dietro la testa di un 12enne. Il medico: “Fenomeno post-Covid”

di Lorenzo Villanetti
"Purtroppo assistiamo a una drammatica impennata di disturbi del comportamento tra i minori. È un fenomeno post-Covid, siamo preoccupati"
Ambulanza

Come riportato dall’Ansa, a Napoli un ragazzino di 12 anni è stato brutalmente aggredito giovedì scorso da un suo coetaneo. Quest’ultimo gli ha, infatti, infilzato una chiave dietro la testa. A confermare il violento gesto è stato il direttore generale dell’Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale “Santobono-Pausillipon”, Rodolfo Conenna.

Ambulanza

Il direttore generale, intervenuto su Radio Marte, ha commentato l’episodio definendosi “estremamente preoccupato”, osservando i numerosi casi simili segnalati quasi ogni giorno. “Una violenza senza precedenti”, ha dichiarato altresì il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, a La Radiazza.

Il medico: “È un fenomeno post-Covid, siamo preoccupati”

“Ci tengo a sottolineare che purtroppo stiamo assistendo a una drammatica impennata di disturbi del comportamento tra i minori”, ha spiegato Conenna. “Si stanno verificando continui episodi psicopatologici e azioni aggressive verso gli altri, e anche autolesionistiche. È un fenomeno postCovid che oserei dire sta raggiungendo livelli epidemici. Siamo estremamente preoccupati”.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo