14 Luglio 2021

Pubblicato il

Roma Mura Gianicolensi, rimosse le roulotte abusive

di Redazione

Sarà un caso che domani canonizzano i Papi e che è stato presentato un dossier contro la comunità di S. Egidio?

Più di 1 milione di persone in piazza San Pietro, e circa 2 miliardi di spettatori con gli occhi puntati su Roma: queste le stime per l’evento della canonizzazione dei Papi, Giovanni XXIII e Giovani Paolo II, con una cerimonia presieduta da Papa Francesco e a cui prenderà parte anche Papa Emerito, Benedetto XVI.

Sarà per questo – unitamente alla denuncia presentata dal consigliere regionale Fabrizio Santori e il consigliere del Municipio XII Marco Giudici che punta il dito contro i metodi assistenziali della comunità di S. Egidio – che le roulotte abusive sono sparite dalle Mura Gianicolensi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

In una di queste  – posizionata nel piazzale antistante la stazione Trastevere – furono anche ritrovati dai Carabinieri “31 kg di droga in possesso di due abitanti” della roulotte stessa. E mentre passando per via Garibaldi si trova l’assassino di Carlo Macro, se ci si ferma a via Vitellia si nota “una roulotte adibita a dimora di un soggetto agli arresti domiciliari. Oltretutto il veicolo è a pochi metri dall’ingresso di un asilo” – come bene hanno spiegato Santori e Giudici.

“Una roulotte abitata in modo stabile configura un reato di abuso edilizio e che espone al pericolo anche i clochard. La solidarietà e l’assistenza sociale sono un’altra cosa. Il sindaco Marino e l’assessore Cutini se ne facciano una ragione”. Di questo ne sono convinti proprio Santori e Giudici che, dopo aver denunciato la presenza di queste roulotte e di chi – come è capitato – le abita, e dopo aver fatto luce sulla comunità di S. Egidio, si dichiarano soddisfatti della rimozione delle stesse dalle Mura Gianicolensi, spazio ora “restituito ai cittadini”.

Sulla questione delle roulotte – è bene ricordarlo – esiste anche un fascicolo aperto in Procura.

Ma le criticità non si fermano al quartiere di Monteverde, che pure è stato protagonista dei primi interventi di rimozione delle roulotte – essendo anche una zona centrale di Roma e, guarda caso, a pochi passi dal Vaticano. Anche a viale dell’Agricoltura, all’Eur, si segnala la presenza – ormai stabile – di queste roulotte, oltre a quello, ben radicato, della prostituzione.

“Ora anche in Municipio IX occorre intervenire. E lo chiediamo al sindaco Marino e al prefetto di Roma, affinché fenomeni di illegalità e prostituzione vengano finalmente consegnati al passato anche all’Eur” – dichiara, questa volta, Augusto Santori, membro ed esponente del Comitato DifendiAmo Roma.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento