04 Marzo 2021

Pubblicato il

Mura Gianicolensi, rimosse le roulotte abusive

di Redazione

Sarà un caso che domani canonizzano i Papi e che è stato presentato un dossier contro la comunità di S. Egidio?

Più di 1 milione di persone in piazza San Pietro, e circa 2 miliardi di spettatori con gli occhi puntati su Roma: queste le stime per l’evento della canonizzazione dei Papi, Giovanni XXIII e Giovani Paolo II, con una cerimonia presieduta da Papa Francesco e a cui prenderà parte anche Papa Emerito, Benedetto XVI.

Sarà per questo – unitamente alla denuncia presentata dal consigliere regionale Fabrizio Santori e il consigliere del Municipio XII Marco Giudici che punta il dito contro i metodi assistenziali della comunità di S. Egidio – che le roulotte abusive sono sparite dalle Mura Gianicolensi.

In una di queste  – posizionata nel piazzale antistante la stazione Trastevere – furono anche ritrovati dai Carabinieri “31 kg di droga in possesso di due abitanti” della roulotte stessa. E mentre passando per via Garibaldi si trova l’assassino di Carlo Macro, se ci si ferma a via Vitellia si nota “una roulotte adibita a dimora di un soggetto agli arresti domiciliari. Oltretutto il veicolo è a pochi metri dall'ingresso di un asilo” – come bene hanno spiegato Santori e Giudici.

“Una roulotte abitata in modo stabile configura un reato di abuso edilizio e che espone al pericolo anche i clochard. La solidarietà e l'assistenza sociale sono un'altra cosa. Il sindaco Marino e l'assessore Cutini se ne facciano una ragione”. Di questo ne sono convinti proprio Santori e Giudici che, dopo aver denunciato la presenza di queste roulotte e di chi – come è capitato – le abita, e dopo aver fatto luce sulla comunità di S. Egidio, si dichiarano soddisfatti della rimozione delle stesse dalle Mura Gianicolensi, spazio ora “restituito ai cittadini”.

Sulla questione delle roulotte – è bene ricordarlo – esiste anche un fascicolo aperto in Procura.

Ma le criticità non si fermano al quartiere di Monteverde, che pure è stato protagonista dei primi interventi di rimozione delle roulotte – essendo anche una zona centrale di Roma e, guarda caso, a pochi passi dal Vaticano. Anche a viale dell’Agricoltura, all’Eur, si segnala la presenza – ormai stabile – di queste roulotte, oltre a quello, ben radicato, della prostituzione.

“Ora anche in Municipio IX occorre intervenire. E lo chiediamo al sindaco Marino e al prefetto di Roma, affinché fenomeni di illegalità e prostituzione vengano finalmente consegnati al passato anche all’Eur” – dichiara, questa volta, Augusto Santori, membro ed esponente del Comitato DifendiAmo Roma.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento