07 Maggio 2021

Pubblicato il

Roma Municipio XIV: Ghersi andava ricordata anche per M5S

di Redazione

Roma La Dimentica, Savona No

Era il 15 Aprile scorso e nel Municipio XIV di Roma succedeva che a votare a favore della mozione Ghersi fossero anche i Grillini, mentre PD, Sel e Lista Civica per Marino, esprimendosi contrariamente, ne determinarono la bocciatura.

Ma cosa veniva disposto in quell’atto? La mozione, presentata dal Nuovo Centrodestra, avrebbe impegnato il Municipio a rispettare un minuto di silenzio per la Ghersi, tredicenne assassinata dai partigiani, ed a sensibilizzare il territorio affinché venga alimentata “la cultura della pace ed il rispetto tra i popoli, favorendo tra le nuove generazioni la conoscenza di una parte della storia del popolo italiano”  –  come si legge nel testo respinto.

Sono passate ormai alcune settimane dalla bocciatura di quell’istanza e oggi, 30 Aprile, cade l’anniversario dell’uccisione della tredicenne. Romait ha voluto approfondire ciò che è accaduto nella seduta consiliare che ha respinto il ricordo di una delle vittime più giovani del post-liberazione, parlando con uno dei suoi protagonisti: Marco Terranova, Capogruppo M5S. Secondo Terranova è stata persa “una buona occasione per sottolineare e condannare i fatti di cui si sono resi protagonisti alcuni partigiani nell’immediato post-liberazione, senza per questo cadere in alcun revisionismo o negazione dei valori della resistenza e dell’antifascismo”.

M5S recrimina ai colleghi della maggioranza  di non esser stati capaci, “in settant’anni di storia democratica, di consolidare la sicurezza sull’inviolabilità dei valori sanciti dalla nostra Costituzione e nelle occasioni in cui la riconciliazione potrebbe determinare la fine delle divisioni che hanno alimentato un certo periodo storico, trovano ancora ostacoli di carattere ideologico che sarebbe necessario superare”  –  conclude Terranova.

Intanto a Savona, terra natale della giovane, l’Associazione “Ragazzi del Manfrei” la ricorda come ogni anno con un’affissione celebrativa. Sul manifesto, recante la scritta “Ricordando sempre il tuo sacrificio”, Giuseppina, è raffigurata nel giorno della sua Prima Comunione.

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento