06 Maggio 2021

Pubblicato il

Milano 90, Camusso: “Sospendere procedura di mobilità”

di Redazione

La Camusso ha incontrato una delegazione dei lavoratori della Milano 90. Il suo appello a Boldrini e Marino

Laura Boldrini e Ignazio Marino. Sono la presidente della Camera e il sindaco di Roma i destinatari del messaggio del leader della CGIL Susanna Camusso, che questa mattina ha incontrato una delegazione dei lavoratori della Milano 90, la società che gestisce a Roma una serie di appalti nei servizi principalmente di locazione di beni, ma anche di portierato, assistenza, pulizia e manutenzione degli immobili affittati alla Camera dei Deputati e al Comune di Roma. 

Avevamo incontrato i lavoratori della Milano 90 in protesta al Campidoglio (leggi qui). E, a partire dalla fine di questo mese, i dipendenti della società rischiano il posto di lavoro. "Chiediamo che intervenga in tempi rapidissimi la presidente della Camera Laura Boldrini, il sindaco di Roma Ignazio Marino e il governo per sospendere la procedura di mobilità dei 426 lavoratori di Milano 90 che il 28 gennaio richiano di prendere il lavoro" – spiega la Camusso.

"È una vertenza – sottolinea il segretario generale della CGIL – che per le sue dimensioni è la più grande in Lazio e di fronte alla quale c'è una fuga dei soggetti istituzionali coinvolti. Chiediamo di sospendere la procedura di mobilità per concludere la vertenza con la garanzia occupazionale dei lavoratori".

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento