18 Settembre 2021

Pubblicato il

Meteo, allerta sul Lazio per rovesci e temporali

di Redazione
Sarebbe più a rischio l'alto Lazio ma la dinamica del nucleo instabile dalla Spagna è difficile da inquadrare

Si appresta a terminare la fase di bel tempo che ci ha tenuto compagnia questi giorni, grazie all'espansione dell' Anticiclone delle Azzorre. Già nel corso della giornata odierna alcune precipitazioni hanno interessato l'alto Lazio e le zone orientali della Capitale, mentre al momento sta piovendo nel comprensorio dei monti Lucretili.

Nelle prossime ore la situazione è destinata a peggiorare, al punto che, a seguito dell'allertamento del sistema di Protezione civile regionale, la Protezione civile di Roma Capitale ha diramato un bollettino nel quale si rende noto che dal pomeriggio di oggi e per le successive 24-36 ore si prevedono sul Lazio, in estensione dalla sera, precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale. "I fenomeni – si legge nella nota – saranno accompagnati da rovesci di forte intensità frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Nelle zone E-Aniene e D-Roma si registra una fase di preallerta e un codice giallo di criticità ordinaria. Si rammenta, comunque che per ogni richiesta di chiarimenti, informazioni o interventi è possibile contattare la Sala operativa h24 dell'ufficio di Protezione civile di Roma Capitale al numero 06/67109200 o al numero verde 800-854854, o collegarsi al sito www.comune.roma.it nella sezione della Protezione civile".

Vuoi la tua pubblicità qui?

Aggiungiamo che la dinamica dell'imminente peggioramento è piuttosto difficile da inquadrare. I rovesci e i temporali, infatti, saranno determinati non da una perturbazione organizzata che irrompe nel cuore del Mediterraneo, ma da alcune infiltrazioni di aria umida provenienti dalla Spagna. Questi sistemi sono complessi da decifrare, in quanto piuttosto instabili. Pertanto, la loro traiettoria può variare all'improvviso e basta uno spostamento di pochi chilometri per stravolgere l'impianto previsionale. Va detto, comunque, che questi nuclei sono in grado, laddove colpiscono, di apportare fenomeni piuttosto intensi, senza escludere la possibilità di locali nubifragi. La ragione è dovuta al fatto che, nel contesto attuale, le infiltrazioni umide si scontrano con lo strato di aria calda creatosi con l'affermazione dell'alta pressione. In particolare, si possono generare violenti temporali a causa delle acque del mare, che hanno accumulato calore in conseguenza della prolungata fase altopressoria.

Pertanto, senza allarmismi, in questi casi è bene seguire costantemente gli aggiornamenti meteorologici e usare tutte le accortezze del caso. Al momento le precipitazioni di maggiori consistenza dovrebbero colpire l'alto Lazio ma, come sottolineato in precedenza, variazioni anche minime di traiettoria possono portare a episodi di forte maltempo anche in altre zone della nostra regione. Per esempio, le carte di questa sera indicano forti temporali appena al largo delle coste del Lazio centro-meridionale. I modelli prevedono che non dovrebbero spingersi con decisione nell'entroterra, ma qualora questo dovesse accadere si avrebbero temporali intensi.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo