21 Giugno 2021

Pubblicato il

Meloni: “Marino dimentica la morte di Zicchieri”

di Redazione

Le dichiarazioni di Giorgia Meloni riguardo al silenzio di Roma Capitale

Quasi quarant’anni fa Mario Zicchieri, militante del Fronte della Gioventù, venne ucciso a Roma da un commando di terroristi vicini alle Brigate Rosse. Aveva sedici anni e morì dopo una scarica di colpi mentre si apprestava ad aprire la sezione del Movimento Sociale Italiano del quartiere Prenestino.
Oggi ricorre il 38° anniversario della sua morte e queste sono le dichiarazioni del presidente dei deputati di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, riguardo il silenzio e l’interruzione della memoria da parte di Roma Capitale.

“È vergognoso il silenzio di Roma Capitale e del sindaco Ignazio Marino, nel giorno in cui ricorre il 38° anniversario della morte di Mario Zicchieri, vittima innocente della violenza politica. Negli ultimi anni nella Capitale, le Amministrazioni che si sono succedute avevano avviato, attraverso commemorazioni istituzionali e intitolazioni di strade e giardini, un importante cammino di pacificazione nazionale. In questo modo la città rendeva omaggio a quei giovani martiri uccisi dall’odio ideologico negli anni di piombo e tramandava alle nuove generazioni quella storia di violenza e dolore per prevenirne il ripetersi in futuro. Oggi il Campidoglio mette fine a questo percorso e fa cadere l’oblio sul ricordo di Mario Zicchieri, ucciso a 16 anni a colpi di fucile solo perché militante del Movimento sociale italiano. Nessuna celebrazione istituzionale, nessuna cerimonia, neanche un fiore deposto nel giardino che oggi porta il suo nome. Chiedo al sindaco Marino di spiegare le ragioni della sua decisione che offende Roma, gli italiani e tutte quelle famiglie che attendono ancora verità e giustizia”.

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento