Vuoi la tua pubblicità qui?
29 Gennaio 2022

Pubblicato il

Capolavori antichi

Marmi Torlonia in mostra a Villa Caffarelli-Musei Capitolini: esposte oltre 90 opere

di Redazione
Esposte oltre 90 opere appartenenti alla più prestigiosa collezione privata di sculture antiche
marmi torlonia
Marmi Torlonia, capolavori di Scultura antica

L’attesissima mostra sui marmi Torlonia, a Roma ha aperto al pubblico. L’esposizione è visitabile dal 14 ottobre fino al 29 giugno 2021 nella nuova sede espositiva dei Musei Capitolini, a Villa Caffarelli.

La più prestigiosa collezione privata di sculture antiche

‘I marmi Torlonia. Collezionare capolavori’ conta oltre 90 opere selezionate tra i 620 marmi catalogati e appartenenti alla collezione Torlonia, la più prestigiosa collezione privata di sculture antiche. La collezione Torlonia è significativa per la storia dell’arte, degli scavi, del restauro, del gusto, della museografia, degli studi archeologici.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La mostra è il risultato di un’intesa del ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo con la Fondazione Torlonia. Nello specifico, per il ministero, della Direzione Generale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio con la Soprintendenza Speciale di Roma.

Il progetto scientifico di studio e valorizzazione della collezione è di Salvatore Settis, curatore della mostra con Carlo Gasparri. Electa, editore del catalogo, cura anche l’organizzazione e la promozione dell’esposizione.

Nuovo spazio espositivo a Villa Caffarelli (Musei Capitolini)

Il progetto di allestimento è di David Chipperfield Architects Milano, nei rinnovati ambienti del nuovo spazio dei Musei Capitolini a Villa Caffarelli. Gli ambienti sono tornati alla vita grazie all’impegno e al progetto della Sovrintendenza di Roma Capitale.

La Fondazione Torlonia ha restaurato i marmi selezionati con il contributo di Bvlgari che è anche main sponsor della rassegna. (Comunicati/ Dire) 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo