Vuoi la tua pubblicità qui?
25 Gennaio 2021

Pubblicato il

Roma Municipio XIV, mantenere l’uso pubblico del Santa Maria della Pietà

di Redazione

E' la richiesta di SEL, che presenterà anche un'interrogazione in Senato per dire no a ritorno situazione pre-Basaglia

Mantenere l’uso pubblico del Santa Maria della Pietà e la sua destinazione sociale. A chiederlo, il gruppo SEL, affinché si possa evitare he parco e padiglioni tornino a essere luoghi ‘sanitarizzati’. A tale scopo, sono state presentate risoluzioni e mozioni a livello municipale, comunale e regionale. E’ pronta anche un’interrogazione al Senato.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La preoccupazione riguarda il possibile trasferimento degli Uffici del XIV Municipio “dal Santa Maria della Pietà ai locali del Forte Trionfale” – come hanno spiegato gli esponenti di SEL in una conferenza stampa in via delle Vergini, sede dei gruppi consiliari di Roma Capitale. E quindi, se gli uffici dovesser spostarsi, si teme che “l’intero comprensorio possa venire utilizzato interamente dall’Asl RmE, portando di nuovo la sanità e quindi contravvenendo alle indicazioni della Legge Basaglia (L. 180/1978, ndr) – come ha sottolineato il capogruppo municipale, Fabrizio Modoni – Bisogna evitare che questo accada”.

Dopo l’approvazione della Legge Basaglia, l’intero comprensorio è stato assegnato all’Asl RmE, che ci ha trasferito ambulatori e laboratori, e ha affittato al Comune di Roma alcuni uffici. Al momento all’interno del Santa Maria della Pietà sono presenti anche il Centro Antea per le cure palliative dei malati terminali, il Centro diurno di riabilitazione integrata per esiti di gravi cerebrolesioni, alcune cooperative di ex degenti e centri di accoglienza per disagiati psichici.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Anche il capogruppo in Campidoglio, Gianluca Peciola, scongiura l’ipotesi di un ritorno a una situazione pre-Basaglia. “Questo atto, quindi, punta a far luce su un patrimonio pubblico sottovalorizzato” – spiega. Si aggiungono le dichiarazioni della senatrice Loredana De Petris: “Presenteremo un’interrogazione in Senato che riprende la risoluzione e la mozione, perché furono investite risorse pubbliche sul Santa Maria della Pietà ai tempi del Giubileo ed è arrivato il momento di riacquisire quel patrimonio, come il parco e l’ostello”. Alla conferenza erano presenti anche il senatore Massimo Cervellini e il coordinatore dell’area metropolitana, Maurizio Zammataro.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento