Vuoi la tua pubblicità qui?
29 Gennaio 2022

Pubblicato il

Maltrattamenti psicologici, 5 arresti in Alto Adige: costringevano i figli a pregare

di Lorenzo Villanetti
I bambini erano costretti a pregare quasi di continuo, non solo di giorno ma anche di notte, e a sottostare ad altri riti
Carabinieri automobile
Carabinieri

In seguito all’operazione condotta dalla Procura della Repubblica e dai Carabinieri, sono state cinque le donne arrestate in Val Aurina, in Alto Adige, per aver costretto i loro figli a pregare e non andare a scuola. Le protagoniste facevano tutte parte della setta “Neu Christen” (I nuovi cristiani), e si rifacevano al culto di Nikolaus Schneider, il “vescovo della spada” (in tedesco “Schwert Bischof”). Tre di loro sono imparentate (madre, figlia e zia), mentre le altre due sarebbero una sacerdotessa della setta e sua figlia.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Maltrattamenti psicologici

Le indagini sono scattate da una segnalazione, che hanno portato gli inquirenti a scoprire i maltrattamenti, non fisici ma psicologici, a cui erano sottoposti quotidianamente i bambini. Erano costretti infatti a pregare quasi di continuo, non solo di giorno ma anche di notte, e a sottostare ad altri riti. I bambini, inoltre, sarebbero stati costretti anche a non andare a scuola. Le donne verranno ascoltate nei prossimi giorni; attualmente sono detenute presso il carcere di Trento, nella sezione femminile.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo