Vuoi la tua pubblicità qui?
09 Luglio 2020

Pubblicato il

M5S: “De Vito candidato sindaco di Roma”

di Redazione

"Bisogna far ripartire Roma"

E' un avvocato di 38 anni, Marcello De Vito, il candidato a sindaco di Roma del Movimento 5 Stelle per le elezioni di fine maggio, secondo quanto si apprende. E' stato scelto dagli attivisti romani che ieri e oggi hanno votato alle 'primarie' on line sul portale nazionale di Beppe Grillo. Il candidato sindaco è iscritto al partito di Grillo dall'aprile 2012 ed è considerato molto vicino allo stesso leader. Tra l'altro, ha coordinato la presentazione delle liste alle ultime elezioni regionali del Lazio. Oggi, a Roma, verrà presentato alla stampa.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Con lui il deputato M5S Alessandro Di Battista, la senatrice Paola Taverna e il capogruppo alla Regione Lazio Davide Barillari. De Vito è stato scelto alle primarie web tra gli attivisti romani con poco più di 500 voti, secondo quanto riferito.

Le dichiarazioni del candidato – "Roma va fatta ripartire, dobbiamo riportare entusiasmo e i cittadini a partecipare. Le istituzioni aranno una casa di vetro", così il candidato sindaco del MoVimento 5 Stelle De Vito.
L'avvocato civilista 38enne – "romano de Roma" si è definito – ha detto che è "un giorno incredibile nella mia vita, provo un'emozione veramente grande e da ieri sento anche la pressione perché non voglio deludere la fiducia datami dagli attivisti".

Sulla privatizzazione di Acea e Ama, ha aggiunto: "Siamo contrari alla privatizzazione del 21 per cento di Acea e del 49 per cento di Ama. In generale,
a lungo raggio, vogliamo ripubblicizzare i servizi per rispettare la volontà popolare espressa negli ultimi referendum. Le società partecipate hanno accumulato perdite pari a 30 miliardi".
"Se diventerò sindaco – continua De Vito – la prima cosa che farò sarà verificare la situazione del bilancio per capire da cosa dipende questo passivo. Verificheremo i contratti dei prodotti derivati e se ci saranno gli estremi per un'impugnazione la faremo".
De Vito ha precisato che il programma sarà elaborato "in modo partecipato assieme alla Rete" e verrà presentato in seguito.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi