24 Giugno 2021

Pubblicato il

Liverpool 5 – 2 A.S. Roma, per la finale serve un altro miracolo

di Redazione

Reds avanti 5 - 0 spinti da un mostruoso Salah, poi la Roma trova le reti di Dzeko e Perotti che danno un senso al ritorno dell'Olimpico

Finisce 5 – 2 l'andata della semifinale di Champions tra Liverpool e Roma. Partita mostruosa dell'ex Salah (due gol e due assist per lui). Il Liverpool domina la gara, portandosi sul 5-0, poi si rilassa nel finale e la Roma segna due gol che fanno ancora sperare in vista del ritorno che si giocherà il 2 maggio allo stadio Olimpico.

Parte meglio la Roma nella prima mezz’ora di gara. Giallorossi vicini al gol con una bordata di Kolarov al 18’ deviata maldestramente da Karius sulla traversa. Poi il Liverpool perde Oxlade-Chamberlain per infortunio (entra Wijnaldum) e i Reds cambiano volto. Al 29’ Mané in contropiede spara alto un pallone da posizione molto favorevole. Un minuto dopo Salah segna un grandissimo gol, con un sinistro a giro sul secondo palo che si va ad insaccare dove nessun portiere può arrivare. L’egiziano non esulta, ed anzi chiede quasi scusa ai suoi ex compagni di squadra.

La Roma va in bambola: al 38’ corner di Henderson, Lovren di testa colpisce la traversa. Al 45’ Firmino inventa un filtrante per Salah: l’egiziano con un colpo sotto batte Alisson in uscita. Si va al riposo sul 2 – 0. Incredibile il ruolino di marcia dell’ex romanista che con la doppietta di stasera arriva a quota 43 reti in questa stagione.

Da implacabile goleador nel primo tempo, l’attaccante egiziano si trasforma in assist-man nella ripresa e serve due palloni d'oro per Mané (al 56’) e Firmino (al 61’) che non si fanno pregare per trafiggere Alisson; 4-0 e giallorossi che appaiono completamente in balia dei padroni di casa.

Di Francesco prova a dare la scossa ai suoi con un doppio cambio al 67': Gonalons per De Rossi e Perotti per Juan Jesus con cambio di sistema di gioco. Si torna alla difesa a 4. Neanche il tempo di sistemarsi in campo però, e il Liverpool fa il quinto: al 68' Milner batte il corner dalla bandierina, Firmino di testa batte ancora il portiere giallorosso.

La Roma prova la reazione d'orgoglio con Schick, di testa al 72': para Karius. Al 75' ovazione per Salah che lascia il campo, entra Ings.

Nel finale il Liverpool comincia a pensare di essere già in finale e si rilassa: all'81' lancio di Nainggolan per Dzeko, il bomber bosniaco stoppa e centra l'angolino giusto. Passano tre minuti e ancora Nainggolan prova la botta da fuori area: Milner colpisce di mano. L'arbitro dà il calcio di rigore: Perotti, con grande freddezza segna il 5 – 2 dal dischetto che fa sperare i tifosi della Roma in un altro miracolo all'Olimpico.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento