06 Maggio 2021

Pubblicato il

Lazio 1 – 1 Roma, la squadra di Inzaghi piace e colpisce ma troppi pali

di Redazione

Cosa lascia questa partita? la consapevolezza che la Lazio è molto più squadra e sa della sua forza

Una bella Lazio è stata fermata da ben quattro pali colpiti durante il derby con la Roma. Per onor di cronaca anche la squadra giallorossa quando già si trovava in vantaggio ha colpito due pali con Zaniolo, il primo per i biancocelesti dopo due minuti con un tiro da fuori di Leiva, ottimo il rientro del centrocampista brasiliano dopo l ‘infortunio. Ma è la Roma a passare in vantaggio al diciassettesimo con un calcio di rigore trasformato da Kolarov dopo un fallo di mano di Milinkovic su cross di Dzeko.

Ottima la reazione della squadra di Inzaghi che non si scompone e continua ad attaccare creando diverse occasioni, è sfortunata con il palo colpito da Immobile. 

Insiste la squadra biancoceleste, che con il tucu Correa colpisce un altro palo interno, concedendo alla Roma solo qualche strappo con i suoi migliori interpreti riuscendo a chiudere il primo tempo in vantaggio.

Non cambia il canovaccio della partita nel secondo tempo con Bastos subentrato al quarantesimo del primo tempo a Luiz Felipe inizia subito alla ricerca del pareggio, che arriva al tredicesimo con una percussione in area di Immobile che protegge la palla e appoggia dietro al Mago Luis Alberto che con un tiro di destro trafigge Pau Lopez.

La Roma sembra alle corde e una splendida azione di Correa semina il panico in area giallorossa, ma stavolta è il portiere giallorosso  a compiere un miracolo con una splendida parata. Ottime prestazioni di alcuni giocatori biancocelesti come Immobile, Lucas Leiva e Luis Alberto e le percussioni del tucu Correa.

Nel finale di partita  girandola di sostituzioni e diverse ammonizioni del pessimo arbitro Guida le squadre sono apparse molto stanche anche per l ‘altissimo tasso di umidità sullo stadio Olimpico. Nei minuti finali c’è stato anche l ‘ingresso in campo di Jony lo spagnolo assente a Genova per problemi di transfer, ha debuttato in serie A e al novantatresimo da una sua accelerazione e un appoggio in profondità per Correa fa in modo che l'argentino arrivi sul fondo ma la palla esce di poco prima di essere crossata e appoggiata in rete da Lazzari. L‘arbitro Guida dopo aver consultato il VAR annulla. Non succede nulla nei due minuti restanti fino al fischio finale.

Cosa lascia questa partita? la consapevolezza che la Lazio è molto più squadra e sa della sua forza con calciatori forti come Milinkovic anche se il serbo oggi è stato un po’ in ombra, al contrario della partita di Genova. Molto più provinciale la Roma, oggi la squadra di Fonseca è stata meno sfrontata sapendo già che in caso di sconfitta si sarebbe giocata una grossa fetta di credibilità. Ora in attesa della chiusura del mercato che vedrà sicuramente nessuna sorpresa in entrata in casa Lazio, anche se Inzaghi si aspettava un attaccante di peso con Petagna in cima alla lista dei suoi desideri; la SPAL ha sparato alto nella valutazione con una richiesta di 20 milioni, ora vi sarà la sosta per gli impegni delle nazionali con la Lazio attesa il 15 settembre a Ferrara dalla Spal.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento