Vuoi la tua pubblicità qui?
05 Dicembre 2022

Pubblicato il

L’annuncio post-elezioni di Letta: “Non mi ricandido segretario, serve un nuovo Pd”

di Redazione
Enrico Letta: "Gli italiani hanno scelto la destra e avranno un governo di destra, sfida epocale"
Enrico Letta in conferenza stampa
Enrico Letta in conferenza stampa

“Assicurerò in spirito di servizio la guida del Partito Democratico fino al Congresso, al quale non mi presenterò come candidato. Spetta a una nuova generazione rilanciare il Pd nell’interesse dell’Italia e dell’Europa”.

Letta annuncia: “Sfida epocale, non mi ricandido segretario”

Lo ha detto il segretario del Partito Democratico, Enrico Letta, nel corso della conferenza stampa di commento dei risultati elettorali, oggi presso la sede del Pd, a Roma. “Nei prossimi giorni riuniremo gli organi del partito e prenderemo le decisioni per arrivare al Congresso, che dovrà completare il percorso della lista unitaria democratica e progressista e che dovrà essere fatta una profonda riflessione su chi è e cosa vuole essere il Pd per affrontare una sfida epocale, di fronte a una destra che ha un mandato forte a governare per i prossimi anni”, ha proseguito.

Letta: “Gli italiani hanno scelto la destra”

“Oggi è un giorno triste per l’Italia, per l’Europa, ci aspettano giorni duri”, ha detto Letta. “Gli italiani hanno fatto una scelta chiara, netta, hanno scelto la destra e il Paese avrà un governo di destra”, ha aggiunto. Per il segretario del Pd il risultato ottenuto è “insoddisfacente. Ce l’abbiamo messa tutta, ci siamo battuti per evitare questo esito, con i nostri valori e con un’idea di Italia del futuro, ma non è stato bastato”.

Delude il risultato del Partito Democratico in queste elezioni politiche. I democratici si fermano intorno al 19 per cento, dato poco superiore rispetto al voto del 2018, quando ottenne il risultato peggiore della sua storia, il 18,7 per cento, con l’allora segretario Matteo Renzi. Di fatto la “soglia psicologica”, fissata al 20 per cento, non è stata raggiunta: una débacle politica che prepara il campo per un’altra sfida, quella sulla leadership.

Ieri notte, le uniche parole ufficiali di commento ai dati relativi allo spoglio sono state affidate alla capogruppo del Pd alla Camera, Debora Serracchiani. “Se si confermano questi dati, non possiamo non attribuire la vittoria alla destra”, ha detto, aggiungendo che era una “serata triste”. “Siamo la seconda forza politica e la prima forza di opposizione, per cui faremo un’opposizione importante, consapevoli della responsabilità che abbiamo, anche di fronte all’Europa”, aveva aggiunto.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo