21 Ottobre 2021

Pubblicato il

La tv italiana è sempre la stessa e nei festivi vanno tutti in vacanza

di Marco Vittiglio
Il vizio di molti format nel non andare in onda nei periodi festivi penalizza milioni di telespettatori

Purtroppo nulla cambia e nulla si trasforma contravvenendo alla legge della conservazione della massa tanto cara ad Albert Einstein. La tv italiana continua ad essere sempre la stessa. Il vizio atavico di molti format nel non andare in onda nei periodi festivi continua, penalizzando i milioni di telespettatori, che proprio nei giorni di riposo, non possono godersi nulla di interessante. In relazione allla battaglia dello share, possiamo dire che "Ballando con le stelle", a differenza degli altri anni riesce a vincere agevolmente la sfida del sabato sera con "Amici" di Maria De Filippi, che nonostante la presenza fissa di Ricky Martin, non eguaglia il salotto danzante della meravigliosa Milly Carlucci. Il format della sempreverde Milly è ormai più che consolidato e la giuria risulta essere il punto forte del programma, con Ivan  Zazzaroni sempre attento e pungente, Guillermo Mariotto sempre più simile a Sai Baba nell’ abbigliamento e con una Carolyn Smith superlativa. Meno performanti risultano essere gli altri due componenti la giuria, con Selvaggia Lucarelli sempre più vittima del proprio ego e Fabio canino che appare un corpo estraneo nel gruppo dei giurati.

Molto bene "Sapiens" del prof. Mario Tozzi che nonostante la controprogrammazione stratosferica del sabato sera riesce ad ottenere risultati di share importanti. "Chi l'ha visto" della sempre più grande Federica Sciarelli, riesce  sempre ad inchiodare il mercoledì sera, milioni di telespettatori sulle poltrone davanti alla tv, nonostante molti programmi importanti in controprogrammazione. Altre trasmissioni apprezzatissime sono targate Rai 3, che grazie al vero valore aggiunto della TV il direttore Stefano Coletta, annovera programmi nuovi, intelligenti e effervescenti, emotivi e capaci di ottenere ascolti un tempo impensabili. Ci riferiamo a "Grande amore",  condotto da una sorprendente Carla Signoris e "Todo cambia", che vede in lunetta Savino la condottiera ideale del format. Ovviamente ricordiamo anche "Grazie dei fiori" di Pino Strabioli, sempre professionale e competente.

Per quel che riguarda gli altri programmi possiamo dire che "Il grande fratello", vede  in questa edizione il minor afflusso di telespettatori, così come "Live non è la D'Urso", non riesce proprio a convincere, in quanto la ripetuta presenza dei soliti personaggi sembra sia arrivata a saturazione. L'edizione attuale di "Made in sud" così come "Colorado" , nonostante annoverino tra  le proprie file la coppia (ricomposta) più bella del mondo, Stefano de Martino e Belen, non riescono a decollare. Per ciò che riguarda la programmazione estiva, confidiamo negli autori tv , al fine di poter assistere in futuro a programmi che possano risultare godibili e interessanti, altrimenti dovremo continuare a vedere i soliti  format, come "Vieni da me" della Balivo e "Detto fatto" di Bianca Guaccero, che appaiono sempre meno interessanti, nonostante il gran numero di autori coinvolti nei due format.

Leggi anche:

27° Festival della Canzone Romana al Teatro Olimpico di Roma

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo