Vuoi la tua pubblicità qui?
19 Settembre 2020

Pubblicato il

La Roma e la contestazione il giorno dopo

di Redazione

Le considerazioni a freddo il giorno dopo la contestazione dei tifosi verso squadra e società

La riflessione sulla protesta di ieri a Trigoria durante la quale un gruppo di circa 300 tifosi, sarebbero stati molti di più senza il temporale, ha contestato squadra, (De Rossi e Osvaldo in particolare) e società, (Pallotta, Baldini, Baldissoni e Sabatini) porta a considerare la misura della delusione dei romanisti rispetto a tutto un campionato e ancora di più rispetto alla finale di Coppa Italia che avrebbe dovuto rappresentare una sorta di riscatto per squadra e dirigenza.

Aver perso così malamente senza onore e nemmeno impegno ha fatto sì che i ieri gli striscioni di protesta fossero particolarmente pungenti "Dirigenti laziali", "Dirigenti incompetenti, ora le dimissioni" e addirittura "26 maggio 2013 – sfregiati 86 anni di storia".

Vuoi la tua pubblicità qui?

Nemmeno l'allenatore è sfuggito allo sconforto dei tifosi che hanno presentato un altro striscione con la scritta "Aridatece Zeman" che chiedeva il ritorno del tecnico boemo sulla panchina giallorossa.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento