19 Giugno 2021

Pubblicato il

L’imprenditore delle bufale si finge “paziente 0”, le istituzioni interverranno?

di Redazione

L'attore Gian Marco Saolini aumenta la sua fama e ricchezza con un video fake sul coronavirus

In Italia è stato da poco dichiarata la morte del sesto paziente per polmonite da Covid-19. Ogni regione sta adottando misure straordinarie per contenere il contagio e al tempo stesso per arginare l'agitazione e la paura. Centinai di connazionali atttendono i risultati del test sul nuovo virus, con apprensione per se stessi e i propri cari. Ogni dichiarazione di virologi, politici ed esperti deve essere ponderata, ogni nuova tutela soppesata e meditata per evitare di accrescere il panico e il numero delle vittime. L'atteggiamento a cui tutti siamo chiamati senza eccezioni, in una situazione straordinaria come questa, impone senso civivo e maturità. Una delle preoccupazioni di queste ore concitate e drammatiche è quella di trovare e confermare chi sia il paziente 0, elemento scientifico chiave per fornire informazioni sui focolai, sui primi contagi e sul virus stesso. 

Nel video in questione l'attore Gian Marco Saolini, già conosciuto per le sue fake news, stavolta si finge il "paziente 0" raccontando con aria pentita e cupa di aver contratto il virus nei centri massaggi cinesi "con happy ending" e di aver poi infettato diverse regioni, e di volersi scusare con gli italiani. Molti, nel vederlo, avranno capito che si tratta di una bufala, ma molti no e occorre proteggere in questo momento chi può trovarsi smarrito di fronte a certi contenuti:

Clicca qui per vedere il video completo

Questo video è esattamente ciò di cui in questo momento non abbiamo bisogno in Italia. Alimentare confusione e caos in una fase in cui si accavallano notizie è aberrazione etica e delle regole della comunicazione civile. Più che un esempio di imprenditoria del cattivo gusto che sconfina nel procurato allarme, non sarebbe il caso fosse invece il monito di ciò che non deve accadere? 

Ci sono, ci chiediamo, istituzioni competenti che possano intervenire per segnalazioni di questa portata?

L'ironia ha potere esorcizzante, la speculazione e lo sciacallaggio mediatico, no. 

 

Leggi anche: 

Gli italiani guardano ancora la Tv? sì, ma dallo smartphone e da internet

Coronavirus, ecco il testo dopo il CDM nella sede della Protezione Civile

 

 

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento