05 Marzo 2021

Pubblicato il

In manette uno stalker di 80 anni

di Redazione

Infastidiva la sua ex compagna di 65 anni; vittime degli atti persecutori anche i parenti più prossimi della donna

Uno stalker di 80 anni: corrisponde a questo tipo il profilo del romeno arrestato questa mattina dagli agenti della Polizia di Stato per il reato di atti persecutori.

L’uomo aveva avuto una relazione con una donna di 65 anni, al termine della quale, non rassegnatosi, ha continuato a infastidire la donna. Telefonate a tutte le ore del giorno e della notte, appostamenti sotto la sua abitazione, pedinamenti, danneggiamenti, e dispetti di ogni genere erano diventati sempre più frequenti; negli ultimi tempi inoltre, l’uomo era solito importunare anche la figlia della vittima, che in più di un occasione se lo era ritrovato davanti, mentre era in attesa delle proprie figlie minori all’uscita di scuola, implorante di intercedere per lui e di convincere la madre a tornare insieme.

Ieri mattina l’ennesimo episodipo: a farne le spese sono stati il figlio e il genero della vittima, presi letteralmente a schiaffi dallo stalker; gli stessi hanno chiamato la polizia. Gli agenti del reparto volanti, intervenuti, dopo aver identificato l’uomo lo hanno accompagnato negli uffici del Commissariato San Giovanni e, a seguito dell’ennesima denuncia sporta dalla 65enne, che ha raccontato agli investigatori mesi di soprusi subiti, tutti scrupolosamente annotati su un diario, lo hanno arrestato.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento