08 Aprile 2021

Pubblicato il

Il laboratorio sull’attore di Luca Angeletti

di Redazione

Dal 20 al 22 marzo al Caracciolo

Partirà venerdì 20 marzo il laboratorio sull’attore diretto da Luca Angeletti, attore e sceneggiatore romano protagonista di numerose produzioni di successo, tra cui Squadra Antimafia, Il capo dei capi, Tutti pazzi per amore e la recente serie televisiva con Giuseppe Fiorello trasmessa a gennaio su Rai 1, L’angelo di Sarajevo. L’abbiamo visto anche al cinema in Tredici a tavola di Enrico Oldoini; nel 2008 e 2010 viene diretto da Federico Moccia in Scusa ma ti chiamo amore e Scusa ma ti voglio sposare e nel 2014, dopo la collaborazione con Carlo Vanzina in Un matrimonio da favola, lavora con il grande Luc Besson in Lucy, un thriller d’azione che vede come protagonista la bellissima Scarlett Johansson.

Proseguendo l’esperienza svolta in passato dei numerosi anni d’insegnamento nei licei e nei teatri di Roma, Luca Angeletti dà vita a un laboratorio di recitazione (concentrato in un weekend intensivo) rivolto a tutti coloro abbiano voglia “di riaccendersi partendo da se stessi… Per tornare a contatto con il proprio essere, per chiunque abbia voglia di muovere, smuovere e rimuovere abitudini e schemi mentali e provvisorie zone di sicurezza costruite nell’arco di una vita. A tutti quelli che hanno bisogno di uscire fuori, anche solo per un attimo e vedere cosa succede recitando.” Leggendo le note dedicate a questo nuovo progetto è evidente l’importanza che Angeletti, così versatile nel suo genere, dà al tempo e all’azione, non solo nella recitazione ma nella vita quotidiana di tutti noi, sottolineando come la vita scorra inesorabile tra ciò che scegliamo di fare o di non fare, tra causa ed effetto.

“Il laboratorio seguirà un percorso di crescita graduale, partendo dalle tecniche di respirazione e training fisico basato sul metodo Feldenkrais, lo yoga, il mimo e la maschera neutra, il clown teatrale. La recitazione sarà studiata attraverso esercizi sensoriali, esplorazioni dell’io, sarà un viaggio alla ricerca del confine fra reale e finzione, attraverso il metodo Strasberg unito allo studio del proprio clown interiore e della propria autonomia attoriale. L’obiettivo primario sarà cercare e trovare la propria presenza scenica e i propri tempi. Seguiranno momenti di scrittura, costruzione di una scena e del personaggio, improvvisazioni e feedback individuali e di gruppo sul lavoro svolto”.

Le lezioni si terranno il 20-21-22 marzo 2015 dalle 10.00 alle 19.00 presso Il Caracciolo, in via Francesco Caracciolo 23/a – Roma (metro Cipro).

Domenica alle ore 20.00, al concludersi del laboratorio, è prevista una lezione aperta al pubblico come dimostrazione del lavoro svolto dagli allievi.

Le iscrizioni sono aperte fino al 10 marzo.

Trovate qui l’evento con info e contatti: https://www.facebook.com/events/720189154745196/

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento