16 Giugno 2021

Pubblicato il

I pesci alieni atterrano a Roma

di Redazione

Inaugurata al Bioparco di Roma la Mostra dei Pesci Alieni dedicata alle specie marine e di acqua dolce nel nostro Paese

Il Presidente della Fondazione Bioparco di Roma, Federico Coccìa, ha inaugurato un nuovo exhibit all'interno del parco romano. L'area è dedicata alle specie animali e vegetali che per varie motivazioni si sono introdotte nelle nostre acque, dolci e salate, provocando squilibri nella biodiversità preesistente.

“La nuova area che presentiamo oggi, ha esordito Coccìa, vuole sensibilizzare bambini e adulti su quelli che chiamiamo animali alieni che vivono nei nostri mari così come nei nostri laghi e fiumi.

I cambiamenti climatici in atto da anni, non ultima l'introduzione di alcune specie ittiche da parte dell'uomo, ha sottolineato, mettono a repentaglio le specie animali che da sempre sono presenti nel nostro territorio.”

La mostra è divisa in tre sezioni. Dai cambiamenti climatici e alla biodiversità del Mare Nostrum dove sono ospitati pesci e molluschi come barracuda, meduse, murene, cernie e posidonie, si passa alle specie aliene presenti nelle nostre acque dolci: una per tutte il pesce siluro. Introdotto negli anni settanta, questo predatore può arrivare a 5 metri di lunghezza. Onnivoro, è un pericolo per gli altri pesci che caccia con avidità. La terza sezione è dedicata alle specie aliene del nostro mare che, nel corso degli anni, hanno fatto capolino fino ad ambientarsi come il pesce balestra, il pesce scorpione (noto per il suo veleno potentissimo più che per i colori sgargianti) e la murena verde.

“L'educazione ambientale, ha concluso Coccìa, è uno dei nostri punti fermi e anche questa mostra vuole evidenziarlo.” Poi, rivolto ai bambini presenti: “Venite a visitarla e non dimenticate di portare anche i vostri genitori”.

All'interno della mostra anche un gioco interattivo multimediale che permette di scoprire le caratteristiche più importanti del predatore marino per eccellenza: lo squalo bianco.

Con Coccìa e il direttore generale Scotti a fare gli onori di casa, presente la nota giornalista televisiva e scrittrice appassionata di mare Donatella Bianchi che, nel suo intervento, ha voluto ricordare l'importanza della protezione delle specie marine e dei mari in generale, fondamentali per la vita stessa del Pianeta.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento