29 Settembre 2021

Pubblicato il

I binari sbagliati delle informazioni a Roma-Termini

di Redazione
A Roma-Termini sono ancora presenti le informazioni sul "nuovo" snodo della metro. Ma i lavori si sono già conclusi

La velocità e l’immediatezza delle informazioni e delle comunicazioni in una società tecnologicamente avanzata come la nostra rivestono una importanza fondamentale. Viviamo in un momento storico nel quale il comunicare rappresenta il sapere ed il sapere rappresenta tutto ciò di cui si ha bisogno al fine di poter vivere e convivere all’interno di una società composta da milioni di individui.

Gli sforzi odierni legati allo sviluppo di tecnologie sempre più avanzate sono rivolti a ad aumentare ed incrementare sempre più il processo di scambio di notizie a livello planetario. È con questi occhi volti al futuro ed alla conoscenza che si rimane basiti quando sul monitor posizionato al centro del soffitto di un bus della nostra città ci si accorge che qualcuno ha dimenticato di aggiornare le indicazioni, ed anche consigli pubblicitari, presenti sullo schermo.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Ci meravigliamo, quindi, del fatto che sia ancora presente, ed illustrato, il progetto del “nuovo” snodo della stazione metropolitana alla fermata di Roma Termini. A memoria i lavori per l’adeguamento sono terminati già da qualche anno ma nonostante ciò le illustrazioni ci mostrano ancora il “futuro” volto della stazione. Pensando che sia solamente una dimenticanza dovuta alla gran quantità di comunicazioni che quotidianamente la società che gestisce il trasporto pubblico a Roma debba produrre e distribuire, si rimane attoniti quando ci viene proposta una opera teatrale che vede la proroga al mese di novembre dell’anno 2011.

Istintivamente, causa forse la stanchezza o i pensieri che occupavano la nostra mente, ci si sente smarriti, per qualche istante, e cercando velocemente il cellulare nelle nostre tasche si controlla l’anno solare in cui ci si trova.

Con un sospiro di sollievo e con un sorriso sulla nostra bocca riusciamo ad avere la certezza di non essere tornati indietro di tre anni e di non aver fatto un viaggio temporale. Il sorriso rimane pensando che non sarebbe poi male viaggiare nel tempo a patto che questo viaggio non si faccia su di un autobus o di un vagone della metro nell’ora di punta, ma a bordo della famosa e mitica DeLorean volante…

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo