28 Ottobre 2021

Pubblicato il

Giorgia Meloni, blitz ‘No Euro’ al mercato di via Corinto

di Redazione
Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale spiega ai cittadini perché bisogna rinegoziare l'Euro

Si è svolto questa mattina, nei locali del Mercato al Chiuso di via Corinto, in zona Ostiense, il blitz ‘No Euro’ a firma di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale.

Protagonista Giorgia Meloni, leader del partito, e una signora qualunque, entrambe a fare la spesa. Tra le due, sembrerebbe non esserci differenza: entrambe si trovano davanti ad un bancone, a decidere cosa acquistare. Giorgia Meloni, però, paga in lire, la signora in euro. Ed è al momento del pagamento, che la differenza tra le due emerge chiaramente: chi paga in lire, riceve una busta piena di frutta e verdura, chi paga in euro una zucchina spezzata. “Questo perché – spiega Giorgia Meloni – dal momento dell’ingresso nell’euro ad oggi, il nostro potere di acquisto si è ridotto del 45%, mentre i nostri salari sono rimasti uguali, se non addirittura diminuiti”. Ed ecco, quindi, spiegata la differenza. Con un simpatico sketch, la leader di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale e candidata alle Europee in tutte le circoscrizioni, ha spiegato cosa farebbe in Europa, se dovesse essere eletta.

Presente al blitz – oltre ad alcuni volti di FdI-An: Andrea De Priamo, portavoce della Costituente Romana, Francesco Lollobrigida, dell'Esecutivo Nazionale, Fabio Roscani, portavoce della Costituente del Municipio VIII, Stefano Tozzi, consigliere in Municipio I – anche Alberto Bagnai, Professore di Economia Politica all’Università di Pescara. 

*Guarda il video

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo