Fiumicino, disastro ecologico a Maccarese: strage di animali

1

Pesci e uccelli, ma anche testuggini, gallinelle d’acqua, germani reali, nutrie sono stati trovati morti questa mattina nella spiaggia di Passoscuro, nei canali di Maccarese, lungo l’Arrone e fino al Canale dei Pescatori a causa della fuoriuscita di cherosene, in due punti dell’oleodotto, causata dai furti alle condotte che collegano Civitavecchia e Fiumicino.

I volontari del WWF e della Lipu sono all’opera per salvare gli animali che vivono nelle tre oasi naturalistiche della zona. All’agenzia Ansa, Riccardo di Giuseppe, membro del Wwf, ha rilasciato dichiarazioni poco rassicuranti: “Speriamo che il sacrificio di tanti poveri animali – ha dichiarato – non sia stato vano e serva, da adesso in poi, a restituire dignità alla nostra amata Maccarese. I volontari sono stati commoventi per l’abnegazione. Ora si sposteranno a monitorare anche l’entroterra e i campi agricoli: c’è il rischio di trovare anche lì uccelli o animali morti che si sono nutriti della moltitudine di pesci avvelenati o agonizzanti. Alcune anatre e nutrie siamo riusciti a soccorrerle ed a trasferirle al Centro di recupero di Roma. La catena alimentare è stata intaccata a più livelli e potrebbero essere a rischio anche altri animali che popolano queste aree, zone di svernamento per uccelli, come volpi, tassi, donnole e faine.

Intanto il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, ha annunciato che informerà la Procura sulle conseguenze del disastro ambientale ed ecologico.