23 Ottobre 2021

Pubblicato il

Esquilino. Alfonsi: “Atto unitario Consiglio, unico modo per cambiare”

di Redazione
"La maggioranza dei temi riguardanti l'Esquilino è di competenza del Campidoglio. Quando esce il bando per la riqualificazione del giardino?"

Questo Consiglio ha un senso se viene votato un atto da parte di tutta l'Aula che si prende così una responsabilità, visto che la maggioranza dei temi riguardanti l'Esquilino è di competenza del Campidoglio. I cittadini si pongono tre domande: quando esce il bando per la riqualificazione del giardino? Quando si faranno i lavori? Sono previsti fondi per la manutenzione per i prossimi tre anni?". Lo ha detto il presidente del I Municipio, Sabrina Alfonsi, a margine della seduta straordinaria dell'Assemblea capitolina sul degrado del rione Esquilino.

"Nel frattempo si attivi il servizio di pulizia e si aprano i bagni della casetta Ama– ha proseguito Alfonsi- Per quanto riguarda la sicurezza, c'è il problema dei mercatini rom e serve quindi l'attivazione immediata dei tavoli per l'ordine e la sicurezza nei Municipi, che ancora non sono iniziati. Serve uno sforzo del Campidoglio per andare a vedere la filiera delle merci, perché è inutile prendersela con gli ultimi, e ci vuole un'ordinanza della sindaca che faccia multare gli acquirenti".

Poi, ha proseguito la minisindaca, "c'è il tema della cultura, lì c'è la questione dell'apertura di nuovi spazi, in particolare la biblioteca di Villa Altieri, che era della Provincia. Siccome la sindaca è anche sindaca della Città metropolitana. Bisogna prendere una decisione sul cinema Apollo, diventato un problema di sicurezza, essendo stato transennato perché c'è il rischio di un crollo.

Serve immediatamente arrivare alla raccolta porta a porta su tutto il rione, si facciano le isole ecologiche e si ridisegni la raccolta dei rifiuti degli esercizi commerciali anche con l'assistenza della mediazione linguistica per tutti gli esercizi gestiti da altre comunità. Infine c'è il tema dello spazzamento e della pulizia delle strade: non si può pensare a differenziare tra grandi e piccole.

Per via Mamiani, per esempio, che è considerata piccola, passano 20mila persone ogni giorno. Quella via va spazzata tutti i giorni e pulita una volta a settimana. Se il Consiglio dà mandato agli assessori di occuparsi di questi temi, forse si può arrivare a un cambiamento".

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo