13 Aprile 2021

Pubblicato il

Due italiani evadono da Rebibbia

di Redazione

Hanno segato le sbarre ieri notte

Nella tarda serata di ieri notte sono evasi due detenuti dal carcere di Rebibbia. I due, italiani di 34 e 42 anni, hanno segato le sbarre del carcere e si sono calati dal muro di cinta. Dalla notte scorsa sono in corso posti di blocco e proseguono le ricerche in tutta Italia.

“Stiamo accertando la dinamica esatta dell’evasione – spiega il vice capo del Dap, Luigi Pagano – e collaboriamo, anche attraverso il nostro nucleo investigativo, alle ricerche: è probabile che non abbiano sostegno all’esterno, e questo ci fa pensare che la loro cattura sia possibile in tempi brevi. Vorrei comunque ricordare – prosegue Pagano – che la Terza Casa di Rebibbia da decenni ha un regime a trattamento avanzato, i cui risultati si sono visti sul campo in merito al reinserimento sociale dei detenuti. L’ultima evasione – ricorda – risale a oltre venti anni fa. Questo episodio, pur nella sua serietà, è del tutto eccezionale, come dimostra proprio la storia degli ultimi anni”.
“Anche in questo caso – ci tiene a ribadire il vice capo del Dap – mi sentirei di dire, non bisogna troncare esperienze trattamentali di questo genere ma vedere cosa non ha funzionato e adottare le misure opportune affinché episodi simili non si ripetano, pur mantenendo il regime esistente”.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento