02 Marzo 2021

Pubblicato il

Doppio errore di Marchetti: la Lazio è fuori

di Redazione

I bulgari rimontano ancora e si portano sul 3 a 3. Sfortunata prova del numero uno al rientro tra i pali

LAZIO (4-3-3): 22 Marchetti; 29 Konko, 20 Biava, 2 Ciani, 26 Radu; 23 Onazi, 24 Ledesma, 5 Biglia; 87 Candreva, 34 Perea, 14 Keita.

A disposizione: 1 Berisha; 27 Cana, 19 Lulic, 15 Gonzalez, 6 Mauri, 21 Kakuta, 11 Klose.
Allenatore: Edoardo Reja.
Squalificati: Cavanda. Infortunati: Dias, Pereirinha, Ederson, Helder Postiga

LUDOGORETS RAZGRAD (4-2-3-1): 21 V. Stoyanov; 25 Minev, 4 Mantyla, 27 Moti, 80 Junior Caicara; 8 Fabio Espinho, 23 Zlatinski; 7 Aleksandrov, 84 Marcelihno, 93 Misidjan Vura; 9 Bezjak.
A disposizione: 91 Cvorovic; 20 Choco, 11 J. Quixada, 17 Abalo, 55 Terziev, 95 Lumu, 99 Michel.
Allenatore: Stoycho Stoev.
Squalificati: Dyakov. Infortunati: Nessuno.ARBITRO: Olegario Manuel Bartolo Faustino Benquerença (POR)
Assistenti: Ricardo Jorge Ferreira, Santos, Rui Licino Barbosa Tavares
IV Uomo: Nuno Filipe Dos Santos Tomàs Pereira
Assistenti Addizionali: Manuel Jorge Neves Moreira De Sousa, Artur Manuel Ribeiro Soares Dias.

 

Passano 20'' e la Lazio è già in vantaggio con Keita. Lo svantaggio del'andata è già un ricordo. Per un momento l'arbitro sembra voler annullare il gol ma poi l'assistente lo riporta sulla retta via.

Nei primi minuti c'è solo la Lazio. Gol annullato a Candreva qualche istante dopo. Lo stesso Candreva ci prova di testa al 15' ma il portiere bulgaro evita miracolosamente il gol del raddoppio

Le squadre vanno all'intervallo con la Lazio in vantaggio di un gol. Nella ripresa non cambia lo spartito del match con i biancocelesti che fanno la gara e al 56' passano ancora con Perea che con beffa il portiere bulgaro con un tocco sotto le gambe e ipoteca gli ottavi di finale. 

Al 65' Ludogorets vicinissimo all'1-2 con Marchetti che devia sul palo un tiro che sembrava destinato in rete. Il gol bulgaro è però nell'aria e arriva al 67' con Bezjak il cui tiro, deviato da Biava, beffa Marchetti.

Al 77' accade quello che non ti aspetti. Su un tiro dalla distanza Marchetti si trascina (forse) il pallone oltre la linea di porta: è 2 a 2!

Ma la Lazio non ci sta e dopo 2' ritorna avanti di forza con Klose che ribatte in rete da zero metro dopo il colpo di testa di Biglia.

Ma Marchetti non è certamente fortunato al suo ritorno tra i pali perché all'88' il portiere commette un'altro errore decisivo, uscendo in maniera incerta e lasciando campo libero, proprio al 90', al 3 a 3 dei bulgari.

La Lazio tre volte in vantaggio esce dall'Europa. Marchetti e i biancocelesti ricorderanno a lungo questa amara serata.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento