13 Giugno 2021

Pubblicato il

Dopo il Festival di Sanremo possiamo dirlo: “C’è aria nuova in casa Rai”

di Marco Vittiglio

Il nuovo Re Mida della direzione è capace di trasformare e far rendere al massimo qualsiasi risorsa abbia a disposizione

Sicuramente non è solo una coincidenza: con l'arrivo del nuovo direttore di Rai 1 Stefano Coletta si avverte aria di novità. Il nuovo Re Mida della direzione, capace di trasformare e far rendere al massimo qualsiasi risorsa abbia a disposizione, in men che non si dica, ha fatto si che in casa Rai si respiri un'aria diversa. Per la prima volta si è percepito chiaramente, durante la settimana del Festival un gioco di squadra omogeneo e genuino. Tutti gli addetti ai lavori hanno remato nella stessa direzione, i conduttori  che si sono alternati nei vari programmi di rete hanno magistralmente fatto da traino alla manifestazione canora senza risparmiarsi, come mai si era visto precedenza e i sorrisi ai quali abbiamo assistito sono stati sinceri, reali e non artefatti o di circostanza. Tutto durante la settimana dedicata alla canzone italiana si è svolto alla perfezione nulla è stato lasciato al caso, persino  le situazioni non preventivate sono state gestite alla grande, con la giusta professionalità e trasparenza.

Probabilmente senza volerlo Amadeus e la sua squadra hanno scoperto la formula giusta per far appassionare di nuovo gli italiani. Un Festival che a differenza delle altre edizioni il pubblico ha vissuto e non subito. Unico appunto che muoviamo è quello della scelta delle luci. Perché illuminare di rosso e arancio il palco durante le esibizioni degli artisti? Un mix di colori non appropriati che ciclicamente rendeva inutile il magistrale lavoro di chi ha progettato le bellissima scenografia, vero è  che nei periodi durante i quali gli artisti non si esibivano, il teatro Ariston veniva illuminato di un meraviglioso blu celestiale, una tonalità di colore che rendeva giustizia a tutta la scenografia mostrando finalmente piacevole anche il colpo d’ occhio, cosa a nostro parere di non poca importanza. Arrivederci per quel che riguarda Sanremo alla prossima edizione e così come anticipammo in tempi non sospetti la conduzione di Amadeus in relazione all’attuale edizione del Festival, ci sentiamo già da ora di vonfermare che il simpaticissimo conduttore sarà sul palco dell'Ariston anche nella prossima edizione . 

di Marco Vittiglio, giornalista e critico televisivo

Cinema, tutto pronto per gli Oscar 2020: le previsioni sui favoriti

Dove andare a Roma e nel Lazio nel weekend del 7, 8 e 9 Febbraio 2020

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento