16 Ottobre 2021

Pubblicato il

Disse: “Tornate nelle fogne”, Marino paga l’offesa a popolo della destra

di Redazione
L’episodio successe il 21 giugno 2015 durante un comizio alla Festa dell’Unità. "Oggi è stato portato a processo davanti al giudice di Pace e ha chiesto scusa"

“Vi ricordate la nostra denuncia all’ex sindaco Ignazio Marino che durante un comizio alla Festa de l’Unità pronunciò l’ignobile frase rivolta al popolo della destra invitato a tornare nelle fogne? Oggi, finalmente, è stato portato a processo davanti al giudice di Pace e ha chiesto scusa. Marino ha staccato un assegno simbolico da 200 euro con cui aiuteremo una famiglia con bambino disabile, ed è stato costretto al pagamento delle spese processuali”.

E’ quanto si legge sulla pagina facebook del consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia, Fabrizio Santori. “Finalmente- conclude Santori nel suo post- abbiamo reso giustizia a un’intera comunità di destra offesa nella sua dignità da parole inqualificabili che l’ex sindaco si è rimangiato”. L’episodio successe il 21 giugno 2015 durante un comizio alla Festa dell’Unità.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo