Vuoi la tua pubblicità qui?
25 Settembre 2020

Pubblicato il

Coronavirus, Fase 2 a Roma: contapersone su bus e metro, più piste ciclabili

di Eleonora Cantini

Al vaglio una serie di ipotesi per il distanziamento sociale sui mezzi pubblici

Il periodo di isolamento domiciliare sembra ancora molto lungo ma Roma Capitale si sta già preparando ad affrontare la Fase 2.

Molti gli aspetti da considerare come la riapertura di negozi, bar, ristoranti, fabbriche ma anche la gestione del flusso di persone sui mezzi pubblici. Con la fine del lockdown infatti molte persone, per recarsi a lavoro, saranno costrette ad usare i mezzi pubblici.

Oggi si è riunita la Commissione Mobilità del Comune di Roma per cercare di capire quale e come sarà il futuro del trasporto pubblico capitolino. Una cosa è certa: Atac dovrà garantire il distanziamento sociale dei passeggeri sia sui mezzi pubblici che nelle stazioni.

Distanziamento sociale

Molte le ipotesi e le strategie proposte: contapersone sui bus, aumento delle corsie preferenziali per bus e biciclette, aumento delle piste ciclabili.

Vuoi la tua pubblicità qui?

L’assessore alla mobilità, Pietro Calabrese, ha dichiarato nel corso della Commissione che il distanziamento sociale rimane una priorità essenziale.

All’interno dei mezzi pubblici e delle stazioni metro potrebbe essere utilizzare un’apposita segnaletica orizzontale per delimitare lo spazio fra ogni passeggero. Altra misura al vaglio è la creazione di percorsi specifici per guidare i passeggeri in uscita fuori dalle stazioni metro, evitando quindi l’incontro con i passeggeri in entrata.

Aumento delle piste ciclabili

Calabrese ha inoltre informato che verranno aumentate le corsie preferenziali sia per i bus che per le biciclette perché “le biciclette sono la forma che garantisce in assoluto la distanza sociale in maniera sostenibile”.

Lo scopo di queste iniziative, continua Calabrese, è “offrire alla cittadinanza una tenuta quanto più ampia rispetto all'ora di punta, che dovremo spalmare sulla giornata differenziando l'orario di apertura delle attività lavorative”.

Contapersone sui bus e corsie preferenziali

Un’altra ipotesi al vaglio di Roma Mobilità è l’inserimento di contapersone sui bus per contingentare l’accesso dei passeggeri.

Grazie a una collaborazione con le università di Roma, è in atto un progetto che prevede di mappare tutte le linee bus della città per capire quale siano le più affollate e quelle che devono essere potenziate più urgentemente.

Altra misura proposta è quella di realizzare più corsie preferenziali per gli autobus: visto che le corse potrebbero funzionare a capienza ridotta, sarebbe essenziale velocizzare il tragitto degli autobus.

Nuovi orari metro

Durante la Fase 2, Atac fa sapere che ripristinerà gli orari per autobus e metro in vigore prima del lockdown per evitare il sovraffollamento e garantire il distanziamento sociale.

 

Leggi anche:

Coronavirus, l'esperto: nella Fase 2 i nostri dati a Google e Apple è allarmante

Coronavirus, si finge fattorina di alimenti, 47enne romana multata di 373 euro

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento