17 Aprile 2021

Pubblicato il

Campidoglio, al via gli Internazionali di scherma della capitale

di Redazione

Il Trofeo Città di Roma quest'anno è internazionale e Ignazio Marino presenta la prestigiosa competizione di scherma

Sono stati presentati stamattina in Campidoglio, alla presenza del sindaco Marino, gli "Internazionali di scherma della Capitale", in programma sabato 21 e domenica 22 marzo, al Centro federale FIB (bocciodromo) all’Eur Torrino.

Si tratta della tappa italiana del Circuito Europeo Under 23 di fioretto maschile, fioretto femminile e sciabola maschile, a cui si aggiunge anche il Torneo satellite di sciabola femminile e, su proposta della Federazione Italiana Scherma (FIE – Fédération Internationale d’Escrime), la 4° prova Nazionale di scherma paraolimpica.

Alla presenza del Presidente della Federazione Italiana Scherma e Vicepresidente CONI, Giorgio Scarso e il Presidente del Comitato organizzatore “Trofeo Città di Roma”, Vincenzo De Bartolomeo il sindaco ha voluto anche pubblicamente ringraziare il presidente della Federazione Internazionale Scherma e filantropo dell’Uzbekistan, Alisher Usmanov, che ha personalmente donato 500.000 euro a Roma Capitale per un restauro. Il denaro sarà utilizzato per recuperare l’arredo ligneo e il soffitto della Sala di Orazi e Curiazi del palazzo dei Conservatori e la fontana di piazza del Quirinale.

“Siamo orgogliosi di ospitare la presentazione di questi Internazionali  – ha detto Ignazio Marino, che per l’occasione ha indossato la cravatta Federscherma internazionale – proprio qui in Campidoglio, nel cuore della Capitale dove questo sport ha una grandissima tradizione perché i valori che trasmette sono importanti come la capacità di gareggiare alla pari e saper scegliere il migliore .

Si è voluto creare un appuntamento che racchiuda più eventi schermistici e che coinvolgerà complessivamente oltre 350 atleti, provenienti da tutta Europa e da diversi Paesi extra-europei.

Sul piano agonistico e tecnico, ognuna delle gare incluse nella due-giorni romana, avrà un altissimo valore, sia per la caratura dei partecipanti (per l’Italia vi saranno alcuni tra gli atleti più promettenti dello scenario nazionale), ma anche perché rappresenterà l’ultimo appuntamento prima dei Campionati Europei Under23 in programma a Vicenza dal 22 al 26 aprile.

Roma, dopo aver ospitato lo scorso novembre il Congresso della Federazione Internazionale di scherma, da più parti ritenuto tra i migliori per organizzazione e fascino degli eventi proposti a margine, vuole tornare ad avere un ruolo centrale nello scenario della scherma mondiale.

Il sindaco ha poi ricordato che proprio in Campidoglio di fronte alla storica entrata della Lupa è possibile ammirare, sotto la splendida quercia, le due lapidi realizzate nel 1936 per celebrare le squadre italiane che nella spada e nel fioretto maschile avevano trionfato ai Giochi Olimpici berlinesi.

“In quest’ottica – ha concluso Marino – non possiamo che guardare alle Olimpiadi 2024 con fiducia, con la consapevolezza che sarà un’occasione straordinaria per il Paese, per lo sport e per Roma. Roma-scherma è un connubio sottolineato anche dal presidente Giorgio Scarso che ha sottolineato come i valori veri e autentici sono sempre vincenti rispetto “a fatti che nulla hanno a che vedere con lo sport.”

Questo, nel dettaglio, il programma gare della due-giorni:

Sabato 21 marzo

ore 10.00 – Circuito Europeo under23 – Fioretto femminile

ore 13.00 – Circuito Europeo under23 – Sciabola maschile

Domenica 22 marzo

ore 10.30 – Circuito Europeo under23 – Fioretto maschile

ore 13.00 – Torneo Satellite FIE – Sciabola femminile

ore 9.00 – 4° prova Nazionale – Spada paraolimpica (maschile/femminile – cat. A, B, C)

ore 12.00 – 4° prova Nazionale – Fioretto paraolimpico (maschile/femminile – cat. A, B, C)

ore 14.00 – 4° prova Nazionale – Sciabola paraolimpica (maschile/femminile – cat. A, B, C)

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento