Vuoi la tua pubblicità qui?
29 Gennaio 2022

Pubblicato il

Compagni di vita

Bonus animali domestici 2022: in cosa consiste e chi può richiederlo

di Redazione
Bonus animali domestici prorogato per l'anno 2022 con alcune novità, vediamo quali
Cane e gatto, veterinari italiani cure salva vita

Il bonus animali domestici consiste in una detrazione fiscale sulle spese veterinarie. In realtà non si tratta di una novità perché già in passato le spese veterinarie erano detraibili. Ma vediamo quali sono invece le differenze con gli scorsi anni.

Bonus animali domestici: cambiano le modalità di richiesta

Quello che cambia infatti sono le modalità con cui il proprietario dell’animale domestico richiedere il bonus animali domestici e il tetto della spesa detraibile.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il bonus sarà dunque prorogato per il 2022 con alcune novità, come il tetto massimo di detraibilità Irpef che passa da 500 a 550 euro.

L’agevolazione fiscale a sostegno delle spese sanitarie per i nostri compagni animali è pari al 19 per cento sull’Irpef, per alcune spese veterinarie. Ad esempio le visite specialistiche, gli interventi di chirurgia, gli esami in laboratorio e l’acquisto di farmaci.

La franchigia

Rimane anche la franchigia di 129,11 euro, che significa che la detrazione Irpef al 19% viene applicata sull’importo speso, meno questa somma.

Insomma se la spesa sanitaria annua è di 400 euro, a questa cifra vanno sottratti 129,11 euro. E sulla cifra restante, ovvero 270,89 euro, si dovrà eseguire il calcolo della detrazione Irpef pari al 19%, con il risultato di circa 51 euro di detrazione.


 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo