05 Marzo 2021

Pubblicato il

Appio, scoperta area adibita al riciclaggio di motocicli rubati

di Redazione

Tale deposito, accuratamente recintato, risultava poco visibile in quanto adiacente ad uno "sfasciacarrozze" e quindi coperto da cataste di rottami, ma in uso esclusivo ai suoi possessori, peraltro titolari di regolare contratto di affitto

Risale a ieri la scoperta di un’area di circa 100mq, nel quartiere Appio al confine col parco della Caffarella, usata per lo smontaggio di motocicli rubati. Tale deposito, accuratamente recintato, risultava poco visibile in quanto adiacente ad uno "sfasciacarrozze" e quindi coperto da cataste di rottami, ma in uso esclusivo ai suoi possessori, peraltro titolari di regolare contratto di affitto.

Sul posto gli agenti hanno trovato tre cittadini senegalesi, con regolare permesso di soggiorno, intenti a smontare alcuni motocicli; i tre si sono giustificati dicendo che dovevano rivenderne i pezzi, che sarebbero stati successivamente spediti all’estero, mostrando una serie di fatture di acquisto a dimostrazione della legalità dell’attività.

Dal momento che dalle fatture fornite non era però possibile individuare i pezzi regolarmente acquistati, gli investigatori hanno proceduto ad un controllo più accurato. A seguito di quest’ultimo sono stati ritrovati due veicoli ancora integri provento di furto, 4 scocche di motociclo, anch’esse denunciate come rubate, oltre a 24 motori, sulla cui provenienza sono in corso accertamenti, ed infine un motociclo con telaio abraso e già fatto a pezzi.

I tre, di età compresa tra i 44 e i 48 anni, sono finiti in manette con l’accusa di riciclaggio.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento